A Piacenza domani la “Passeggiata Musicale” del Conservatorio Nicolini

PIACENZA – “Una stagione… su misura”, rassegna del Conservatorio Nicolini di Piacenza curata da Patrizia Bernelich (docente di pianoforte e direttore d’orchestra), chiude in bellezza con l’appuntamento della “Passeggiata Musicale. Il Conservatorio Nicolini festeggia Piacenza Primogenita”.

Una vera e propria festa – aperta a tutta la città – a base di musica, che attraverserà il centro storico con concerti, esibizioni e canti; protagonisti, gli allievi del Conservatorio, ma anche ensemble, i ragazzi della Scuola media Nicolini e non solo.

L’appuntamento è per venerdì 10 maggio con partenza alle ore 16 presso la Basilica di San Francesco, con gli ottoni del Conservatorio diretti dal Maestro Alfredo Pedretti. Alle 16.30 in Piazzetta Pescheria sarà la volta dell’Ensemble Praetorius (dirige Tommaso Battilocchi) e dell’Orchestra della scuola media Nicolini (diretta dalla prof.ssa Alessandra Capelli). Si prosegue alle 17 in piazza Plebiscito (Chiostri di San Francesco) con il Coro del Liceo Scientifico Respighi diretto dalla prof.ssa Patrizia Datilini e il Quartetto d’Archi del Conservatorio diretto dal Maestro Marco Decimo.

Alle 17.30, sul sagrato del Duomo, P.W.O. (Orchestra di fiati di Piacenza), diretta da Gianluca Feccia; alle 18, presso la Basilica di Sant’Antonino (Porta del Paradiso) “musica angelica” e, alle 18.15, nei giardini della Galleria Ricci Oddi, l’Orchestra della scuola elementare “Caduti sul lavoro” e gli allievi dell’associazione “Bimbi in musica” con la direzione della prof.ssa Paola Busconi. Gran finale dalle ore 18.30 presso la sede del Nicolini in via Santa Franca 35: nel cortile, concerto del Coro del Conservatorio diretto dal Maestro Giorgio Ubaldi; alle 18.45, nel Salone, Orchestra della scuola media Calvino diretta dal prof.Franco Nobis.

Come suggerisce il titolo, l’evento cade il 10 maggio, ricorrenza di Piacenza Primogenita d’Italia: proprio in questa data del 1848 la città, con plebiscito pressoché unanime, votava la sua annessione al Piemonte conseguendo il titolo, appunto, di Primogenita, conferito dal re Carlo Alberto.
“Nell’arco di questi anni gli studenti del Conservatorio Nicolini si sono impegnati nella realizzazione di concerti e spettacoli di alto livello – racconta Patrizia Bernelich – coinvolgendo alunni più giovani. E’ uno sforzo non indifferente per tutte le scuole, considerando la quantità di studio e di lavoro ulteriore che si aggiunge all’impegno quotidiano; ma da parte di tutti i soggetti partecipanti si registra ogni volta un grande entusiasmo. Un commento che mi ha sorpreso e un po’ commosso è quando una docente che ha partecipato con la sua classe alla Passeggiata musicale per la ricorrenza della Primogenita mi ha detto ‘Piacenza oggi aveva un respiro europeo’. Ho creduto e credo profondamente nello spirito che muove questa iniziativa: la musica è vita”.