A Nonantola (MO), lunedì iniziano i lavori di costruzione della nuova Rsa del gruppo “Sereni Orizzonti”

36

NONANTOLA (MO) – Lunedì iniziano a Nonantola (MO), presso via Enrico Berlinguer, i lavori per la costruzione della nuova Rsa del gruppo “Sereni Orizzonti”, il gruppo friulano leader in Italia nella costruzione e gestione di residenze per anziani. In giornata l’area sarà consegnata ufficialmente all’impresa “Urbania srl”, che potrà così iniziare a concretizzare il progetto elaborato dallo “Studio M2R” di Reggio Emilia. Le maestranze saranno locali e termineranno la loro attività entro il 2022 mentre l’attivazione della struttura avverrà nei primi mesi del 2023. A darne notizia è l’azionista di riferimento Massimo Blasoni.

Il progetto prevede un edificio di due piani fuori terra e a forma di “C”, circondato da una vasta area verde attrezzata ­– interamente percorribile a piedi o con carrozzine e deambulatori – collegata alla pista ciclabile. I familiari degli ospiti in visita avranno a disposizione un ampio parcheggio. Le finiture esterne dell’immobile saranno a intonaco con colori in giallo ocra, in modo da inserirsi con armonia nel contesto tradizionale della cittadina.

Al piano terra sono previsti reception, uffici amministrativi, palestra per la riabilitazione, spogliatoi per donne e uomini, ambulatorio, sala per servizi alla persona, cucina, soggiorno per socializzazione comune e sala per il culto. Al primo e secondo piano si troveranno invece una sala da pranzo comune, servizi igienici per gli ospiti e 4 nuclei di degenza (dotati di controllo accessi per controllare i movimenti degli ospiti affetti da demenza senile) per un totale di 100 posti letto, suddivisi in 40 camere singole e 30 camere doppie.

Le camere saranno ampie e luminose, arredate in modo confortevole e dotate ciascuna del proprio bagno per disabili nonché dotate di letti motorizzati, serramenti con tapparelle domotiche, sistema di chiamata e sensori antincendio. A ogni piano è previsto un bagno assistito con barella doccia o sedia doccia. I locali verranno dotati di ventilazione meccanica controllata (VMC), che consente un ricambio di aria pulita e asciutta nei locali senza dover aprire le finestre ma recuperando dall’aria il calore che viene espulso. La climatizzazione è stata studiata per offrire agli ospiti il massimo del comfort e della sicurezza: quella invernale sarà assicurata da un impianto di riscaldamento a pavimento (e quindi priva di caloriferi) mentre quella estiva sarà realizzata con un innovativo sistema a trave fredda che rinfrescherà gli ambienti senza fastidiose correnti d’aria.

Come tutte le altre recenti costruzioni di “Sereni Orizzonti” nel resto d’Italia, anche questo edificio presenterà caratteristiche decisamente all’avanguardia per quanto riguarda l’ecosostenibilità e il risparmio energetico. Realizzato in classe energetica A3, sarà infatti in condizione di produrre autonomamente 243.000 kWh di energia da fonti energetiche rinnovabili ovvero quasi il 60% del suo intero fabbisogno. In che modo? Un impianto fotovoltaico posizionato sul tetto sarà in grado di produrre oltre 40.000 kWh/anno di energia elettrica solare e di ridurre l’emissione in atmosfera di CO2 di oltre 21.500 Kg/anno. Grazie a un recuperatore termodinamico del calore contenuto nell’aria espulsa, la ventilazione meccanica degli ambienti garantirà inoltre aria fresca e filtrata agli occupanti anche senza aprire le finestre, permettendo così di risparmiare oltre 6.000 metri cubi di metano (o altro combustibile) ovvero di ridurre l’emissione di CO2 in atmosfera di altri 10.000 Kg/anno. La climatizzazione estiva sarà infine affidata a una pompa di calore ad alta efficienza che servirà anche a produrre l’acqua calda sanitaria regalando ogni anno più di 60.000 kWh di energia termica da ciclo frigorifero senza emissioni di gas serra.