A Misano il Porsche Club GT entra nella fase clou

20

Penultimo round in riva all’Adriatico il 19-20 giugno per il monomarca delle 911, Cayman e Boxster racing e stradali

MISANO ADRIATICO (RN) – Quarto e penultimo round del Porsche Club GT 2021 sabato 19 e domenica 20 giugno al Misano World Circuit. Entra nella fase clou il monomarca promosso dal Porsche Club Umbria sotto l’egida di ACI Sport, che in riva all’Adriatico può incoronare i primi campioni o rendere ancora più incerto il rush finale. Le elevate temperature previste saranno un ulteriore fattore nella cruciale tappa della serie nazionale riservata alle 911, Cayman e Boxster da corsa e stradali, che vivrà un weekend rovente non soltanto in pista nelle adrenaliniche sfide al limite che premiano il giro più veloce. Il mix di tecnica e velocità del tracciato romagnolo completa un appuntamento molto atteso che metterà alla prova i 40 contendenti iscritti. Il programma del Porsche Club GT conferma 5 turni da 25 minuti a iniziare dalle prove di sabato alle 13.30 e alle 19.50. Domenica le tre gare alle 8.30, 12.35 e 16.25, tutte disponibili in diretta su Ms Motor Tv (canale 229 di Sky) e in web streaming sui canali youtube e facebook del Gruppo Peroni Race, che organizza il weekend. La classifica di ogni categoria scaturisce dalla somma dei due migliori tempi e il giro più veloce vale 2 punti ulteriori (info: www.porscheclubumbria.com).

Misano aspetta un vibrante duello di vertice nella DSW 991 Cup, la categoria “racing” che impiega le 911 GT3 Cup da quasi 500 cavalli. La sfida è interna al team Krypton Motorsport, che schiera il capoclassifica Federico Reggiani, pilota bergamasco già vincitore al Mugello e a Imola, e l’indomito campione in carica Ivan Costacurta, driver canturino in cerca dell’aggancio dopo il successo di Monza a fine maggio. Presente anche il papà Walter Costacurta e per il podio sono in lizza due rientranti come il valdarnese Daniele Polverini e il palermitano Paolo Prestipino, mentre la novità è l’esordio del pescarese Enrico Quinzio. Si profila una supersfida anche nella DSW 997 Cup, riservata alle 911 GT3 Cup del recente passato. Comanda il sorprendente rookie fiorentino Giovanni Lastrucci, che a 20 anni è all’esordio nell’automobilismo e già punta al primo titolo. A inseguirlo il papà Gianpaolo Lastrucci, l’alto-atesino Armin Hafner e soprattutto il trentino Emiliano Formaini, al rientro con l’obiettivo di ricucire lo strappo in classifica dopo la vittoria di Imola e l’assenza a Monza. Presenti pure il pilota bresciano Dario Peroni, sempre a punti e reduce dall’impegno casalingo del Trofeo Vallecamonica in salita, e lo svizzero Walo Bertschinger, a podio a Monza.

Sempre ben frequentata la Goodyear GT3 RS, che apre le categorie delle “stradali”. Sotto attacco la leadership di Diego Locanto, primo con una vittoria e due terzi posti. Il presidente del Porsche Club Umbria dovrà respingere i sicuri affondi del ravennate Luca Ferranti (due podi su due e ora il round di casa), del rientrante pilota pugliese Ilario Introna (vincitore al Mugello) e del driver genovese Marcello Zito. Quindi un altro pilota ligure come Fabio Simonassi, il romano Alessandro Grossi e Alessandro ed Edoardo Iazzetti, papà e figlio. La new-entry è Fabrizio Antonuzzi, esperto driver lombardo di Desenzano del Garda. Mentre i giochi sono pressoché fatti nella Tubi Style GT3 a favore del pratese Davide Zumpano, a caccia dell’en plein al volante della 991 GT3 4.0, la Sparco GT approda a Misano con una classifica ultra-ravvicinata: in lizza le 991 GT3 3.8 del direttore del Centro Porsche Latina Marco Santanocita, leader attuale, e di Carlo Manetti, il ravennate campione in carica vincitore a Imola e Monza, oltre alla 997 GT3 RS di Enrico Di Leo, il brianzolo primo al Mugello. Tra gli outsider il genovese Stefano Spinaci, in progressione, la new-entry Luciano Micale, in arrivo da Palermo con una 991 GTS, e i pugliesi Mino D’Alonzo con la 992 Cabrio e Giuseppe D’Agosto, protagonista di un grande e graditissimo ritorno in pista.

Presente al completo il quartetto di testa della Panta GT4: riaccendono i motori le Cayman del capoclassifica Martino Rigo, il milanese vincitore tre volte su tre in stagione, del bolognese Enzo Formato, sempre pronto all’attacco alla vetta, e del bergamasco Enrico Zanchi, terzo a Imola e Monza, mentre rientra il pilota romano Massimo Valentini, salito sul podio in occasione dell’apertura al Mugello. Leader della Entry level/Historic sulla Boxster 981 GTS, il giovane torinese Andrea Ruscica proverà l’allungo decisivo sui rivali, che comprendono l’esperto pilota romano Claudio Terenzi (Boxster S), il marchigiano Devid Vesprini con una 997 S preparata e il milanese Mattia Fiore con la “classic” d’eccezione 964 RS, tutti già protagonisti da podio in stagione.

Porsche Club GT 2021: 11 aprile Mugello; 9 maggio Imola; 30 maggio Monza; 20 giugno Misano; 18 luglio Vallelunga.

Foto: PCGT Il ravennate Ferranti pits Monza2021