A “Balcani d’Autore” oggi lo scrittore Sandro Veronesi

Sabato 7 dicembre alle 17 alla biblioteca Delfini di corso Canalgrande 103, presenta la sceneggiatura “No Man’s Land” e l’ultimo romanzo “Il Colibrì”. Partecipazione libera

MODENA – Una sceneggiatura, “No Man’s Land” (La Nave di Teseo 2016), e il suo ultimo romanzo, “Il Colibrì” (La Nave di Teseo 2019). L’autore, Sandro Veronesi, li presenta a Modena sabato 7 dicembre alle 17 in dialogo con Fabiano Massimi alla biblioteca Delfini di corso Canalgrande 103. La partecipazione è libera e gratuita.

L’incontro è accompagnato da letture di Maria Vittoria Scarlatti e Daniele Cavone Felicioni, della Compagnia stabile di Ert, Emilia Romagna Teatro Fondazione.

Sandro Veronesi è l’ospite di turno del ciclo di incontri “Balcani d’Autore. Storie e immagini dal cuore dell’Europa”, nato dalla collaborazione tra Biblioteche comunali di Modena, Istituto storico, EuropeDirect, Comitato per la Storia e le Memorie del Novecento e Regione Emilia-Romagna.

Nella sceneggiatura “No Man’s Land”, ispirata dall’omonimo film premio Oscar di Danis Tanovic, Sandro Veronesi racconta, con scrittura lucida e precisa, l’assurdità di una guerra fratricida nei Balcani. Il suo ultimo romanzo “Il Colibrì” è, invece, una storia potente sulla forza struggente della vita.

Sandro Veronesi è scrittore e giornalista. Tra gli altri ha pubblicato: “Gli sfiorati” (1990), “Occhio per occhio. La pena di morte in quattro storie” (1992), “Brucia Troia” (2007, nuova edizione La nave di Teseo 2016), “XY” (2010), “Baci scagliati altrove” (2012), “Viaggi e viaggetti” (2013), “Terre rare” (2014), “Non dirlo. Il Vangelo di Marco” (2015) e “Un dio ti guarda” (La nave di Teseo, 2016). Pubblicato nel 2005 e vincitore nel 2006 del Premio Strega, “Caos calmo” (nuova edizione La nave di Teseo 2016) è stato tradotto in 20 paesi.

Informazioni al tel. 059 2032940 o sul web (www.comune.modena.it/biblioteche).