6 ottobre prima domenica ecologica a Modena

Blocco delle auto più inquinanti dalle 8.30 alle 18.30 nell’area all’interno delle tangenziali. Largo Sant’Agostino pedonale e numerose iniziative in centro storico

MODENA – Il 6 ottobre torna la domenica ecologica con il blocco della circolazione dei veicoli più inquinanti dalle 8.30 alle 18.30 in tutta l’area cittadina compresa all’interno delle tangenziali, secondo le regole già in vigore durante la settimana. Prosegue, inoltre, la pedonalizzazione sperimentale di largo Sant’Agostino che sarà chiuso alle auto dalle 10 alle 19, e, per tutta la giornata, sarà possibile viaggiare sui mezzi pubblici con un unico biglietto di corsa semplice, grazie all’iniziativa proposta da Seta per promuovere la mobilità collettiva a beneficio dell’ambiente.

La domenica ecologica, una misura che a Modena sarà applicata tutte le domeniche, si svolge nell’ambito della manovra antismog che, come previsto dal Piano integrato per la qualità dell’aria (Pair 2020) della Regione Emilia Romagna, prevede limiti alla circolazione per i veicoli più inquinanti fino al 31 marzo 2020.

La prima delle domeniche ecologiche in programma si apre in piazza Roma con l’alzabandiera dell’Accademia militare, sulle note dell’Inno di Mameli e il Reggimento Allievi schierato di fronte alla facciata del Palazzo Ducale. Alle 10.30, sarà possibile assistere all’arrivo in piazza della carrozza di Napoleone e di Giuseppina con presentazione degli onori militari e passaggio in rassegna delle truppe nell’ambito della rievocazione storica dedicata a Napoleone che proseguirà per tutta la giornata. Nella chiesa di San Carlo (in via San Carlo), sempre alle 10, nell’ambito dell’iniziativa dedicata a Vittorio Zucconi “Un modenese che ha raccontato il mondo”, si svolge l’incontro “Il giornalista. Le notizie come racconti” al quale intervengono Ezio Mauro, già direttore della Stampa e di Repubblica; Ettore Tazzioli, direttore di Trc, che presenterà anche alcune interviste televisive realizzate con Vittorio Zucconi; Edoardo Buffoni, caporedattore di Radio Capital e partner di Zucconi in tante trasmissioni radiofoniche.

Domenica 6 è anche la seconda giornata di festa del sito Unesco per i 700 anni della Ghirlandina, con visite guidate al Palazzo comunale, narrazioni e giochi per bambini e famiglie, dimostrazioni di pulitura delle pietre e letture (il programma completo è consultabile all’indirizzo unesco.modena.it).

Per tutta la giornata di domenica 6 ottobre saranno in vigore le stesse regole di circolazione applicate dal lunedì al venerdì: dalle 8.30 alle 18.30 nell’area all’interno delle tangenziali non potranno circolare i veicoli più inquinanti secondo le regole già in vigore durante la settimana. Rimangono, dunque, fermi i veicoli a benzina Euro 0 ed Euro 1; i veicoli diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3 (anche se dotati di filtro antiparticolato); i ciclomotori e i motocicli Euro 0. Le limitazioni si applicano nell’area compresa all’interno delle tangenziali nord Pirandello, Carducci e Pasternak, via Nuova Estense, strada Bellaria, strada Contrada, via Giardini, complanare Einaudi, strada Modena-Sassuolo, tangenziale Mistral. È comunque sempre possibile, per tutti i veicoli, circolare sulle strade all’interno dell’anello delle tangenziali che conducono ai parcheggi scambiatori e alle strutture ospedaliere. E per tutta la domenica sarà anche possibile viaggiare sugli autobus di linea urbani pagando un solo biglietto di corsa semplice.

Le informazioni sulla manovra, la mappa della zona interessata e le deroghe previste sono disponibili sul sito www.comune.modena.it/liberiamolaria-modena. Per informazioni è anche possibile recarsi all’Urp di piazza Grande 17, tel. 059 20312; piazzagrande@comune.modena.it. È possibile ricevere aggiornamenti sulla manovra antismog iscrivendosi al canale Telegram @ComuneMO-allerta. Le informazioni per iscriversi sul sito: www.comune.modena.it/telegram/resta-informato-con-telegram