25 e 26 novembre: due convegni dello CSEIA sulla tutela del patrimonio culturale

8

Organizzati dal Centro Studi in Affari Europei e Internazionali in collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza, Studî politici e internazionali dell’Università di Parma. Eventi aperti al pubblico

PARMA – Giovedì 25 e venerdì 26 novembre, nel quadro delle celebrazioni di Parma Capitale della Cultura 2020+2021, il Centro Studi in Affari Europei e Internazionali-CSEIA, in collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza, Studî politici e internazionali dell’Università di Parma, organizza due convegni sulla tutela del patrimonio culturale.

Il primo convegno, intitolato Patrimonio culturale, sviluppo sostenibile e diritti umani, si terrà il 25 novembre, alle 14.30, nell’Aula dei Filosofi del Palazzo Centrale dell’Università e affronterà il tema esclusivamente in una prospettiva giuridica.

Dopo i saluti di Paolo Martelli, Prorettore Vicario dell’Università di Parma, e di Laura Pineschi, Direttrice CSEIA, interverranno i relatori Carlotta Beghi (Focal Point Parma Città Creativa UNESCO della Gastronomia), Francesco Francioni (European University Institute), Luigi Marini (Segretario Generale Corte di Cassazione), Tullio Scovazzi (Università di Milano Bicocca), Manlio Frigo (Università di Milano), Valentina Vadi (Foro di Firenze), Federico Lenzerini (Università di Siena), Marco Gestri (Università di Modena e Reggio Emilia) e Federica Mucci (Università di Roma Tor Vergata). Presiede il convegno Laura Pineschi. Il convegno terminerà con una discussione tra i presenti.

Il secondo convegno, intitolato L’Italia e le spoliazioni di opere d’arte, si terrà il giorno successivo, 26 novembre, alle 9, sempre nell’Aula dei Filosofi. In tale contesto, l’attenzione si concentrerà sulla questione della restituzione delle opere d’arte trafugate, ma con un approccio interdisciplinare e ponendo particolare attenzione nei confronti delle spoliazioni napoleoniche e del loro impatto a Parma e sull’avventuroso salvataggio della Regia Galleria di Parma durante la Seconda guerra mondiale.  Dopo i saluti del Sindaco di Parma Federico Pizzarotti e di Giovanni Francesco Basini, Direttore del Dipartimento Giurisprudenza, Studî politici e internazionali dell’Ateneo, interverranno Andrea Croci (Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO), Federica Veratelli (Università di Parma), Elisa Marangon (Univerzita Palackého v Olomouci-Università di Parma), Emanuele Pellegrini (Scuola IMT Alti Studi Lucca), Manlio Frigo (Università di Milano) e Tullio Scovazzi (Università di Milano Bicocca). Presiede Laura Pineschi. Al termine, una discussione tra i presenti a cui seguiranno le conclusioni a cura di Francesco Francioni (European University Institute).

Entrambi gli eventi sono aperti alla partecipazione del pubblico, in presenza nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19, e saranno disponibili anche in modalità streaming: i link si trovano nella home page dell’Ateneo.