22°ERF: l’Orchestra de I Solisti Aquilani il 16 luglio a Imola

75
I-Solisti-Aquilani

IMOLA (BO) – Sabato 16 luglio alle ore 21.00 nella Chiesa di San Domenico a Imola (BO),  l’Orchestra de I Solisti Aquilani diretta dal M°Aldo Sisillo, eseguirà un programma d’eccezione con brani per flauto e archi di Gustav Holst, Edward Elgar e Giovanni Sollima, ma il focus della serata sarà l’esecuzione, per la prima volta al mondo, del brano “Dante, concerto per flauto” del giovane compositore inglese Gabriel Prokofiev (nipote del celebre Sergej), eseguito dal flautista di fama internazionale Massimo Mercelli. Una prima assoluta, dunque, e un omaggio al Sommo Poeta che l’autore ha preso a ispirazione per questo suo concerto, creato in occasione del recente anniversario dantesco.

Nel programma della serata si inserisce anche un “anniversario musicale”: esattamente cent’anni fa infatti veniva pubblicata la St. Paul’s Suite op. 29 n. 2 per orchestra d’archi di Gustav Holst, una suite in quattro tempi dedicata alla scuola londinese, la St.Paul School, in cui Holst lavorò come direttore musicale per circa un trentennio. Di trenta anni prima è invece la Serenata per archi op. 20 di un altro compositore inglese, Edward Elgar, forse il più rappresentativo compositore inglese tardoromantico, dedicata al costruttore di organi e musicista dilettante Edward W. Whinfield. A seguire ci saranno i due concerti per flauto e orchestra d’archi suonati da Massimo Mercelli, musicista di grande esperienza e sensibilità, che vanta un numero enorme di concerti a lui dedicati dai più grandi compositori contemporanei. E sia Sollima che Prokofiev non fanno eccezione; Sollima dedicò il suo Contrafactus proprio a lui, che lo eseguì per la prima volta nel 2001 nella Čajkovskij Hall di Mosca, mentre il brano di Prokofiev verrà eseguito a Imola, come detto, per la prima volta in assoluto.

L’Orchestra de I Solisti Aquilani, nata nel 1968, ha un repertorio che spazia dalla musica pre-barocca alla musica contemporanea. Ha tenuto concerti in Europa, Africa, America, Medio ed Estremo Oriente ed è ospite delle più prestigiose istituzioni musicali e sale da concerto nel mondo. Importanti le collaborazioni con grandi musicisti quali Severino Gazzelloni, Salvatore Accardo, Luis Bacalov, Giovanni Sollima, Mischa Maisky, Vladimir Ashkenazy, Mario Brunello, Richard Galliano, solo per citarne alcuni. Ha realizzato importanti progetti con Peter Eötvös, Lars Thoresen, Carla Fracci, Paolo Mieli, Piergiorgio Odifreddi, Walter Veltroni e John Malkovich. Il 1° giugno 2017, in diretta su RAIUNO dal Palazzo del Quirinale, l’Orchestra ha suonato alla presenza del Capo dello Stato. Nel 2019 sono stati invitati a Bruxelles, nella sede del Parlamento Europeo, a Roma, a Palazzo Montecitorio, con il progetto “Una nuova stagione” e sono stati ospiti della 63^ edizione della Biennale Musica di Venezia. Dal 2013 la direzione artistica è affidata a Maurizio Cocciolito.

La serata si inserisce nell’ambito della rassegna Musica ai Musei; prima del concerto, alle ore 19.45, sarà possibile effettuare una visita guidata alla Chiesa di San Domenico (prenotazione a ERF 0542 25747).

Grazie al sostegno di:

Città di Imola – Fondazione Cassa di Risparmio di Imola – Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna

Ingresso
Intero € 10
Ridotto over 65 e fino a 25 anni € 7

Studenti fino a 25 anni € 5
Gratuità fino a 10 anni.

Programma

GUSTAV HOLST

St. Paul’s Suite per archi op. 29 n. 2

EDWARD ELGAR

Serenata per archi in mi minore op. 20

GIOVANNI SOLLIMA

Contrafactus per flauto e archi

GABRIEL PROKOFIEV

Dante concerto per flauto e orchestra d’archi

In prima esecuzione assoluta con commissione

Curriculum artista

ORCHESTRA de I SOLISTI AQUILANI: si costituiscono nel 1968 sotto la guida di Vittorio Antonellini. Il loro repertorio spazia dalla musica pre-barocca alla musica contemporanea. Hanno tenuto concerti in Europa, Africa, America, Medio ed Estremo Oriente e sono ospiti delle più prestigiose istituzioni musicali e sale da concerto dell’America Centrale e del Sud, Austria, Canada, Croazia, Egitto, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Kazakhstan, Irlanda, Jugoslavia, Libano, Lituania, Malta, Polonia, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Svizzera, Tunisia, Turchia, Ungheria. Importanti le collaborazioni con grandi musicisti quali Maurice André, Felix Ayo, Paul Badura Skoda, Hermann Baumann, Renato Bruson, Michele Campanella, Severino Gazzelloni, Massimo Quarta, Jean Pierre Rampal, Ramin Bahrami, Massimo Mercelli, Gabriele Pieranunzi, Dee Dee Bridgewater, Salvatore Accardo, Luis Bacalov, Andrea Griminelli, Giovanni Sollima, Alessandro Carbonare, Alessio Allegrini, Mischa Maisky, Vladimir Ashkenazy, Krzysztof Penderecki, Sergei Nakariakov, Mario Brunello, Anna Tifu, Shlomo Mintz, Richard Galliano, Manuel Barrueco, Marco Rizzi, Andrea Lucchesini, Edicson Ruiz, Vinicio Capossela. Hanno realizzato importanti progetti con Peter Eötvös, Lars Thoresen, Carla Fracci, Paolo Mieli, Piergiorgio Odifreddi, Walter Veltroni e John Malkovich. Il 1° giugno 2017, in diretta su RAIUNO dal Palazzo del Quirinale, hanno suonato alla presenza del Capo dello Stato e delle più alte cariche istituzionali. Nell’aprile 2019 sono stati invitati a Bruxelles, nella sede del Parlamento Europeo, e a Roma, a Palazzo Montecitorio, con il progetto “Una nuova stagione” e a settembre dello stesso anno sono stati ospiti della 63^ edizione della Biennale Musica di Venezia. Nell’anno 2021 sono stati ospiti del Festival “I Suoni delle Dolomiti” e “StresaFestival”. Daniele Orlando è il violino di spalla. Dal 2013 la direzione artistica è affidata a Maurizio Cocciolito.

WWW.EMILIAROMAGNAFESTIVAL.IT

XXII EMILIA ROMAGNA FESTIVAL

MUSIC HAS NO BARRIERS

5 luglio – 9 settembre 2022

ORCHESTRA de I SOLISTI AQUILANI

MASSIMO MERCELLI, flauto

ALDO SISILLO, direttore

Sabato 16 luglio – ore 21.00

IMOLA – Chiesa di San Domenico