22°ERF: Aighetta Quartet il 18 luglio a Castel San Pietro

3
AIGHETTA

CASTEL SAN PIETRO TERME (BO) – Lunedì 18 luglio, a Castel San Pietro Terme (BO) alle ore 21.00, presso il Convento dei Cappuccini, il quartetto monegasco Aïghetta Quartett proporrà un programma che spazia dal jazz di Miles Davis ai moti dell’anima di Vivaldi attraverso le sperimentazioni di Piazzolla e Al Di Meola. Un repertorio fluido nella tecnica e nella varietà degli stili, grazie al quale hanno saputo imporsi nella scena contemporanea anche per la produzione musicale originale, sempre giocando tra i generi e i linguaggi.

La sensibilità jazzistica di Philippe Loli incontra il brio giocoso dell’Ouverture da Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, improvvisando sulle armonie rossiniane. Viene invece riservato lo spazio centrale del concerto al grande compositore spagnolo Manuel de Falla. Le cadenze pungenti e i brevi ma intensi episodi virtuosistici nei tre brevi lavori di de Falla s’incontrano con le composizioni originali di Olivier Fautrat, Loli e Alexandre Del Fa, per poi naufragare nei toni calorosi e entusiastici della Chanson Bohème dalla Carmen di Bizet. Questa aria, trascritta e ri-arrangiata molto spesso nel corso della sua fortunata storia, in questo caso potrà contare di un arrangiamento dove l’armonia giocherà a favore della complessità progressiva del pezzo, raggiungendo vette di virtuosismo sul dirompente finale.

Il successo dell’Aïghetta Quartett non è dovuto ad una vera e propria innovazione – il canto di un uccello a quattro teste – ma all’esistenza di una sonorità nuova e irresistibile”. Così Anthony Burgess, il celebre autore di ”Arancia meccanica” presentò il quartetto in occasione dell’incisione del primo disco nel 1987. L’Aïghetta Quartett si è formato nel 1979 a Monte Carlo e si è esibito in pubblico per la prima volta nel 1980. Numerose le tournée in Francia, Inghilterra, Italia, Ungheria e Germania, così come moltissime le trasmissioni radiofoniche e televisive cui ha partecipato; numerosi anche i dischi incisi, tra i quali un omaggio a Bill Evans con il chitarrista jazz John McLaughlin.  Da più di trent’ anni l’Aïghetta Quartett suscita l’entusiasmo degli uditori più vari sia delle sale più prestigiose quali La Fenice a Venezia, il Palau de la Musica Catalana a Barcellona, la Salle Garnier a Monte Carlo, la Galleria Nazionale a Budapest, la Wigmore Hall a Londra, il Teatro Dejaset di Parigi, il Teatro Ghione di Roma etc., sia dei teatri alternativi. È regolarmente l’invitato di numerose stagioni musicali e di festival internazionali di chitarra. Ha ottenuto il “Soafa d’Oro” per il migliore spettacolo 87 a Dorfen, Germania.

Grazie al sostegno di:

Città di Castel San Pietro Terme – Fondazione cassa di Risparmio di Imola

Ingresso
Ingresso gratuito, fino a esaurimento posti; non è prevista prenotazione

Programma

PHILIPPE LOLI

Blue Quartett

GIOACHINO ROSSINI

Ouverture da Il Barbiere di Siviglia

(arr. Philippe Loli)

OLIVIER FAUTRAT

Granizado de Limon

MANUEL DE FALLA

Canción del fuego fatuo

Canción

Danza ritual del fuego

(arr. François Szonyi)

OLIVIER FAUTRAT

Aguas de la Plata

PHILIPPE LOLI

Gypsy swing

ALEXANDRE DEL FA

Echoes

GEORGES BIZET

Chanson Bohème da Carmen (arr. Philippe Loli)

Curriculum artista

L’Aïghetta Quartett si è formato nel 1979 a Monte Carlo. Il quartetto si è esibito in pubblico per la prima volta nel 1980, ma si può dire che si è lanciato nella carriera internazionale grazie all’interpretazione del Concerto Andaluso di Joaquin Rodrigo, con la participazione dell’Orchestra Filarmonica di Monte Carlo nel 1982. Numerose «tournées» in Francia, Inghilterra, Italia, Ungheria e Germania si sono susseguite così come moltissime trasmissioni radiofoniche e televisive. Il successo non è dovuto ad una vera e propria innovazione – il canto di un uccello a quattro teste – ma all’ esistenza di una sonorità nuova e irresistibile”, così Anthony Burgess, il celebre autore dell”Arancia meccanica” presentò il quartetto in occasione dell’incisione del primo disco nel 1987. Inoltre il quartetto ha inciso numerosi dischi tra i quali : un omaggio a Bill Evans con il chitarrista jazz John McLaughlin, l’integrale dell’ opera per quattro chitarre dell’autore Inglese Anthony Burgess ed infine l’ultima incisione con le proprie composizioni “Acoustic world“.

Incoraggiato da artisti come Henryk SzeryngGyörgy Cziffra e Riccardo Chailly, l’Aïghetta Quartett suscita da più di trent’ anni l’entusiasmo degli uditori più vari , sia delle sale più prestigiose quali La Fenice a Venezia, il Palau de la Musica Catalana a Barcellona, la Salle Garnier a Monte Carlo, la Galleria Nazionale a Budapest, il Gasteig e la Musikhochschule a Monaco di Baviera, la Brucknerhaus a Linz, la Wigmore Hall a Londra, il Teatro Antico di Arles, il Teatro Dejaset di Parigi, il Castello Mirabell di Salzburg, il Teatro Ghione di Roma etc., sia dei teatri alternativi quali il Theaterhaus di Stuttgart, il Kleintheater di Luzern, il Pantheon Theater di Bonn, etc.. È regolarmente l’invitato di numerose stagioni musicali (C’est pas classique a Nice, le Musicales Internationales Guil-Durance, l’Automne musical de Chatellerault, le Nancyphonies a Nancy, il Festival de musique de chambre a Briançon, le Musiques en Utopia a Amiens, Les heures Musicales de Binic (Francia), , Brianza Classica e Festival Internazionale di Musica da Camera di Genova Emilia Romagna Festival, Musica Da Camera Promusica di Pistoia, Mantova Musica , (/Italia), Klassieke Muziek in Limburg (Belgio), Ohrid Summer festival (Macedonia), Festival di Ljubjana (Slovenia) queste della Société des concerts a Fribourg, a Lugano, Krems, Masterkonzert St Polten/Austria, Milano, Lecco, Treviso, Parma, Modena/Italia, Valencia/Spagna, etc.), e di festival internazionali di chitarra  : Andres Segovia International Festival de Linares, Barcelone Guitar Festival, Festival Guitarras de hoy a Murcia, Festival di chitarra di Lagoa (Portogallo)Festival International di Parigi, Guitares en Picardie/France, Bath International Guitar Festival, Printemps de la guitare de Charleroi, Brussels International Guitar Festival/Belgio, quelli di Rieti, l’Aquila, Roma/Italia, le Gitarrentage di Neuötting, l’International Guitar Symposium d’Iserlohn, il Gitarrenfestival di Hersbruck /Germania. Ha ottenuto il “Soafa d’Oro” per il migliore spettacolo 87 a Dorfen in Germania.

WWW.EMILIAROMAGNAFESTIVAL.IT

XXII EMILIA ROMAGNA FESTIVAL
MUSIC HAS NO BARRIERS
5 luglio – 9 settembre 2022

AÏGHETTA QUARTETT
FRANÇOIS SZONYI, ALEXANDRE DEL FA,
PHILIPPE LOLI, OLIVIER FAUTRAT
chitarre

Lunedì 18 luglio – ore 21.00
Castel San Pietro Terme – Convento dei Cappuccini