11 e 12 marzo ‘Gustando Hospitality’ al Palacongressi di Rimini

RIMINI – Il mondo della ristorazione alberghiera si ritroverà al Palacongressi di Rimini lunedì 11 e martedì 12 marzo a Gustando Hospitality, con una due giorni dedicata alla conoscenza di nuove opportunità utili ad incrociare efficacemente una domanda in continua evoluzione.

L’evento, con partecipazione gratuita previa iscrizione, è firmato dal Gruppo DAC, player di riferimento nazionale nel settore della distribuzione alimentare per la ristorazione, con sede centrale a Brescia e 24 piattaforme logistiche di distribuzione sul territorio ed oltre 17.000 referenze in catalogo tutte orientate all’eccellenza nella ristorazione.

“La Riviera e l’entroterra romagnolo – dice Daniele Scuola, Amministratore Delegato del Gruppo Dac SpArappresentano un fenomeno di assoluto rilievo nel panorama della ristorazione. Intorno alle eccellenze che emergono nitidamente, c’è una rinnovata vivacità imprenditoriale che siamo convinti sappia trainare tutta l’offerta. La qualità nella ristorazione è contagiosa, premia e stimola emulazione, stimola nuovi format e induce al sapere. Per questo motivo abbiamo voluto regalare agli operatori due giornate così intense e formative, in modo da condividere conoscenze e opportunità”.

Le giornate saranno scandite dalla presenza di appuntamenti di alta formazione, a cura di Teamwork, e da show cooking con tre star della cucina: Mariano Guardianelli del ristorante Abocar di Rimini, Riccardo Agostini de Il Piastrino di Pennabilli e Galileo Reposo, pastry chef di Al Peck a Milano.

RISTORAZIONE ALBERGHIERA:
L’11 E 12 MARZO AL PALACONGRESSI DI RIMINI
PER LEGGERE LA DOMANDA CHE CAMBIA

L’evento gratuito è promosso dal Gruppo DAC
ed è riservato agli imprenditori turistici e della ristorazione

Intenso programma di formazione con i docenti di Teamwork e tre star della cucina:
Mariano Guardianelli del ristorante Abocar di Rimini, Riccardo Agostini de Il Piastrino di Pennabilli e Galileo Reposo, pastry chef di Al Peck a Milano.
Iscrizioni gratuite al link: bit.ly/gustandorimini