White party: iniziativa di successo con la miscela di ingredienti perfetta

Il Sindaco Lucchi e l’Assessore Dionigi rispondono al Presidente di Confcommercio Augusto Patrignani

Logo CesenaCESENA – Il Sindaco Lucchi e l’Assessore Dionigi rispondono al Presidente di Confcommercio Augusto Patrignani:

“Abbiamo letto con interesse la nota a firma del Presidente di Confcommercio Augusto Patrignani e riteniamo importante esprimere il nostro totale accordo con le sue parole.
E’ sotto gli occhi di tutti – nonostante qualcuno si ostini ancora a non riconoscerlo – come il centro storico della nostra città stia progressivamente rifiorendo grazie a tanti imprenditori che scelgono di mettersi in gioco e, in particolare, grazie al ruolo strategico dei pubblici esercizi della nostra città.
L’esempio di Piazza del Popolo è probabilmente il più visibile e lampante: dopo oltre vent’anni di assenza di una frequentazione fissa, la piazza principale della nostra città ha cambiato volto, diventando un luogo di aggregazione per molti cesenati di tutte le età. Questo evidentemente grazie alla sua scenografica bellezza, ma anche per merito del lavoro attento e del tutto positivo degli imprenditori – baristi e ristoratori in primis – che ne hanno rivitalizzato un intero lato, rendendolo vitale e frequentato quasi ad ogni ora del giorno.
Per seguire il filo del discorso di Patrignani, però, vorremmo rimanere sull’esempio del “White Party” organizzato lo scorso 2 settembre in Via Albizzi.
Questa iniziativa è stata un successo non casuale, poiché conteneva tutti gli ingredienti per caratterizzare una proposta perfetta e totalmente integrata con il nostro centro storico:
– la collaborazione tra attività: il white party è stato organizzato da tre bravissimi imprenditori del nostro centro storico. Luca Ceccarelli e Carolina Antolini di “Albizzi” (l’innovativa attività di ristorazione che ha contribuito a cambiare volto ad una delle piazzette più scenografiche del centro di Cesena) e Federico Lugaresi dell’Osteria Cené, altro punto di riferimento del centro per una proposta enogastronomica di grande qualità. Luca, Carolina e Federico hanno avuto la capacità di collaborare e di uscire dagli schemi investendo su qualcosa di nuovo.
– la capacità imprenditoriale: creare proposte innovative sapendo tenere alta la qualità e ritagliandosi una importante fetta di mercato nel complesso settore della ristorazione, non è affatto facile. Loro hanno dimostrato di saperci fare e soprattutto hanno garantito, nel tempo, un approccio al lavoro serio ed attento ad ogni dettaglio. Come loro, tanti altri imprenditori stanno dimostrando le proprie capacità e, soprattutto, stanno mostrando a tutti i cesenati e non solo, che con un lavoro costante, con la capacità di mettersi in gioco e con la voglia di collaborare, è possibile creare modelli imprenditoriali innovativi e di grande successo.
– il filo diretto con le Associazioni del commercio e dell’artigianato e con l’Amministrazione comunale: Luca, Carolina e Federico, qualche mese prima di realizzare la propria iniziativa si sono rivolti, insieme a Confcommercio all’Amministrazione comunale, per studiare i dettagli di fattibilità ed identificare la strada migliore da un punto di vista formale ed organizzativo. Questo ci ha permesso di stabilire un filo diretto che ha contribuito a ridurre l’impatto della burocrazia, consentendo una organizzazione rapida e corretta anche da un punto di vista formale e di impatto sul centro storico della nostra città.
Con questi ingredienti l’iniziativa non poteva che essere un successo e, da parte nostra, continueremo a lavorare nella direzione della collaborazione con la massima apertura nei confronti degli imprenditori che intendono mettersi in gioco con positiva propositività all’interno del centro storico.
Lo faremo continuando a tenere vive, anche nel bilancio 2017, le misure rivolte al sostegno delle imprese (no tax area triennale e progetto degli info point turistici diffusi), la somma dei quali – lo ricordiamo – consente ad esempio alla maggior parte dei pubblici esercizi di non dover sostenere costi per l’occupazione di suolo pubblico antistante alla propria attività.
Lo faremo anche continuando a tenere vivo il filo diretto con le Associazioni del commercio e dell’artigianato della nostra città, che hanno dimostrato la volontà di condurre un dialogo positivo e costruttivo sul presente e sul futuro del centro storico della nostra città.
A Luca, Carolina, Federico ed a tutti gli imprenditori che hanno scelto di mettersi in gioco a Cesena, vanno i nostri più cari complimenti e la totale disponibilità al dialogo ed al confronto verso nuove sfide positive da affrontare insieme.”