A Bologna “Territorio, sviluppo, nuovi investimenti: un percorso comune da intraprendere”

Mercoledì 30 novembre convegno con Merola e Bonaccini e tavola rotonda sui modelli di promozione territoriale

lavoro-impresa400BOLOGNA – “Territorio, sviluppo, nuovi investimenti: un percorso comune da intraprendere” è il titolo del convegno organizzato da Città metropolitana e Regione in programma oggi, mercoledì 30 novembre dalle 14 alle 17, al Centro Studi Didattica delle Arti (via Cartoleria 9). L’incontro, che sarà trasmesso anche in diretta web sul portale della Città metropolitana, sarà dedicato alle nuove linee strategiche comuni per l’economia nel territorio metropolitano e al confronto sui possibili modelli per la promozione territoriale.

Saranno il sindaco metropolitano Virginio Merola e il governatore Stefano Bonaccini ad aprire i lavori presentando i contenuti dell’Accordo per lo Sviluppo economico in attuazione dell’Intesa generale quadro siglata tra Regione e Città metropolitana. Seguirà poi l’intervento del consigliere metropolitano Massimo Gnudi e la tavola rotonda “Quali modelli per la promozione territoriale” che dalle 15 vedrà gli interventi di imprese del territorio, Università di Bologna, Associazioni imprenditoriali, Organizzazioni sindacali. La conclusione dei lavori sarà affidata al presidente del comitato scientifico del PSM 2.0 Daniele Donati.

Lo scenario economico di questi ultimi anni ha richiesto un ripensamento delle politiche per lo sviluppo e per la promozione degli investimenti. La Regione Emilia-Romagna sta promuovendo nuove coordinate di riferimento e nuove linee di intervento. In questo contesto l’area metropolitana di Bologna rappresenta una grande opportunità per il sistema regionale: centro vitale della regione, luogo di eccellenza nella ricerca e nell’educazione, snodo di infrastrutture nazionali, sede per la produzione di cultura e innovazione, crocevia per il turismo, gli scambi e gli affari.
L’Accordo in sintesi conferma quanto stabilito dall’Intesa generale quadro tra Regione e Città metropolitana, passaggio fondamentale del processo di innovazione e semplificazione istituzionale, e vede quindi il sistema metropolitano bolognese come porta d’accesso del sistema regionale e riconosce nella Città metropolitana di Bologna il ruolo innovativo di facilitatore e acceleratore delle politiche regionali sullo sviluppo economico.

A fianco dell’unità di intenti definita dall’Intesa quadro occorre ora condividere obiettivi e strumenti per l’attuazione di un nuovo modello che Regione e Città metropolitana insieme promuovono: un modello competitivo, sostenibile, intelligente, attrattivo; un modello per la crescita, per lo sviluppo duraturo, per la buona occupazione.

Il programma dettagliato
14.00 registrazione partecipanti
14.15 introducono
Virginio Merola, Sindaco della Città metropolitana di Bologna
Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia-Romagna
14.45 interviene Massimo Gnudi, Consigliere delegato allo Sviluppo economico della Città metropolitana di Bologna
Bologna metropolitana le strategie per lo sviluppo
15.00 Tavola rotonda: Quali modelli per la promozione territoriale
partecipano
• BASF Italia Spa | Andrea Vittone – Direttore stabilimento di Pontecchio Marconi
• Gruppo Industriale Maccaferri | Gaetano Maccaferri – Presidente
• Associazioni imprenditoriali | Daniele Passini – per Tavolo Metropolitano delle Imprese
Bolognesi -TIM.BO
• Organizzazioni sindacali | Maurizio Lunghi
• Università di Bologna | Rosa Grimaldi – Delegata all’imprenditorialità
• Città metropolitana di Bologna | Giovanna Trombetti
• Regione Emilia-Romagna | Morena Diazzi
modera e conclude
Daniele Donati | Presidente del comitato scientifico del PSM 2.0
Alla fine dei lavori è prevista la visita guidata al Centro Studi Didattica delle Arti

Per partecipare è necessario iscriversi online
L’evento sarà trasmesso in diretta web sul portale della Città metropolitana