Rimini: dieci gli incidenti stradali rilevati nel 2017 a causa del passaggio con il rosso, 9 dei quali con feriti

Oltre 1.200 le infrazioni rilevate dai sistemi di rilevamento automatico posizionati due mesi fa dall’Amministrazione comunale in tre incroci cittadini

05 controllo semaforico nicolò tommaseo - viale siracusaRIMINI – A due mesi dall’entrata in funzione dei nuovi sistemi di rilevamento automatico delle infrazioni semaforiche sono oltre 1.200 le sanzioni elevate verso le autovetture che sono transitate con il rosso registrate nelle intersezioni controllate dalle nuove postazioni.

Nel dettaglio circa il 25 per cento di queste all’incrocio tra via di Mezzo-via Jano Planco- via Marzabotto; la stessa percentuale per via Siracusa- via Tommaseo (lato mare)- via Tommaseo (lato monte) e più del 50 per cento all’intersezione tra via Principe Amedeo- Mare- Monte.

Un numero non piccolo, quasi 20 sanzioni al giorno, che benché destinato probabilmente a decrescere, così come avvenuto nel passato, quando verbali e sanzioni colpiranno i trasgressori, offre una fotografia reale di un fenomeno di comportamento scorretto in strada dalle conseguenze quasi sempre drammatiche.

Dei 10 incidenti rilevati nel 2017 per transito con il rosso, ben 9 di questi hanno provocato feriti anche gravi.

Un indice di lesività che è esponenzialmente più alto di qualsiasi altra infrazione stradale.

L’attraversamento con il rosso, infatti, costituisce una delle più gravi infrazioni previste dal codice della strada che colpisce pesantemente non solo con una sanzione amministrativa di 163 euro ma anche con la decurtazione di 6 punti sulla patente destinati a diventare 12 qualora i conducenti abbiano conseguito la patente di guida da meno di tre anni.

A confermarne la pericolosità e le conseguenze i dati degli incidenti a causa del passaggio con il rosso rilevati dalla Polizia municipale dal primo gennaio 2017 a oggi, arrivati ormai a 10 e che hanno avuto ripercussioni sia sulle persone che sui mezzi coinvolti.

Come si ricorderà le nuove postazioni, che hanno lo scopo di diminuire il numero degli incidenti stradali dovuti al mancato rispetto delle indicazioni dei semafori sostituendo quelle posizionate per la prima volta sul territorio comunale su quattro incroci (via Roma – via Tripoli; viale Pascoli – viale Ugo Bassi; viale Rimembranze – viale Marradi e viale Repubblica – via Flaminia Conca) alla fine del 2008, stanno operando su tre intersezioni cittadine regolate da impianto semaforico, ovvero su Viale Principe Amedeo/Via Matteucci/Via Perseo; su Via Caduti di Marzabotto/Via di Mezzo/Via Jano Planco, su Via Siracusa/Via Tommaseo.

“I numeri dicono tutto o quasi- commenta l’assessore Jamil Sadegholvaad-. Il passaggio con il semaforo rosso è uno dei comportamenti al volante più pericolosi, per sé e per gli altri, e va sanzionato con rigore. Credo e spero che grazie anche ai nuovi controlli tecnologici questo fenomeno grave possa mano a mano diminuire fino a scomparire del tutto”.