Provincia di Modena, Edilizia scolastica

Spallanzani palazzinaDalla Regione 3,4 milioni: ampliamenti a Castelfranco Emilia, Modena e Carpi

MODENA – Le risorse regionali per oltre tre milioni e 400 mila, destinati all’edilizia scolastica superiore saranno investiti dalla Provincia di Modena per ampliare l’istituto Spallanzani di Castelfranco Emilia, un intervento al Corni di Modena e agli istituti Da Vinci e Fanti di Carpi (vedi comunicato n.138).
Lo ha deciso il Consiglio provinciale nella seduta di mercoledì 23 marzo durante la quale sono state illustrate le caratteristiche degli interventi.

«Abbiamo individuato le priorità in accordo con i Comuni – ha sottolineato Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia di Modena – sulla base dei trend di crescita in atto, soprattutto in queste realtà che attirano diversi studenti dalle province limitrofe. Abbiamo ottenuto dalle Regione una quota importante delle risorse complessive con l’obiettivo di migliorare la nostra offerta e garantire spazi adeguati alle nuove esigenze della scuola. Le scuole superiori modenesi continuano ad esser attrattive proprio grazie alla qualità dell’offerta formativa e dei servizi messi a disposizione. Per questo siamo impegnati a offrire edifici sempre più moderni e confortevoli».
La Provincia presenterà il piano alla Regione entro il 30 marzo; poi prosegue l’ulteriore fase della progettazione esecutiva.

L’intervento allo Spallanzani prevede la ristrutturazione di una palazzina attigua alla sede principale di via Solimei dove ora sono presenti cinque aule e il deposito attrezzature e servizi. Con un intervento di un milione e 100 mila euro la palazzina sarà parzialmente demolita e ricostruita per ricavare otto aule più moderne e confortevoli a cui si aggiungeranno i depositi per il parmigiano reggiano. L’istituto in questi ultimi anni è caratterizzato da un autentico boom di iscrizioni (500 studenti in più quest’anno rispetto al 2012) soprattutto per l’indirizzo enogastronomico e già lo scorso anno la Provincia era intervenuta per garantire nuovi spazi.
Nella sede del Corni a Modena in largo Aldo Moro la Provincia ha in progetto di riqualificare una palazzina in passato sede del laboratorio di freseria dove ricavare cinque nuove aule e un laboratorio; il progetto ha un costo di 220 mila e prevede anche la riqualificazione di laboratori e impianti.
Gli interventi sono programmati sulla base delle previsioni degli iscritti (i dati delle recenti iscrizioni sono in corso di elaborazione) che vedono per il prossimo anno oltre 33 mila studenti con 32 classi in più fino ad arrivare ai 33.600 iscritti, previsti per l’anno scolastico 2018-2019. Dal 2012 gli studenti delle scuole superiori sono saliti da 29.288 ai 32.207 di quest’anno.

Con le risorse messe a disposizione di recente dalla Regione per l’edilizia scolastica superiore, la Provincia di Modena realizzerà a Carpi l’ampliamento del polo scolastico degli istituti Fanti e Da Vinci.
Con un investimento di due milioni e 100 mila euro sarà realizzata una nuova palazzina nell’area adiacente ai due istituti, di proprietà della Provincia dove ora c’è una pista di atletica a uso scolastico.
Nella palazzina, realizzata con standard energetici all’avanguardia, saranno ricavate 16 nuovi spazi per aule, laboratori e servizi disposti su due piani.
E sempre a Carpi partiranno entro l’estate i lavori di ampliamento dell’istituto Meucci di Carpi con un investimento della Provincia di due milioni e 150 mila euro in questo caso in buona parte provenienti dal Governo nell’ambito dei progetti finanziati tramite i mutui agevolati della Banca europea degli investimenti con oneri di ammortamento a carico dello Stato.
Come ha sottolineato Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia di Modena, nel corso della discussione sul Piano dell’edilizia scolastica superiore in Consiglio provinciale, gli interventi al Fanti, Da Vinci e Meucci sono tra i più rilevanti di quest’anno.

L’ampliamento del Meucci prevede la realizzazione, entro il settembre del 2017, in un area attigua all’attuale sede, di un nuovo edificio di complessive 14 aule e tre laboratori, oltre a bagni, vano scala e locali accessori, al posto degli attuali moduli prefabbricati.
Complessivamente gli studenti del Meucci sono attualmente oltre mille con 46 classi. A Carpi gli studenti delle scuole superiori sono aumentati dai 3.504 del 2012 ai 4.192 di quest’anno (688 studenti e 22 classi in più).