Progetto del Dipartimento ALEF sull’area archeologica di Luceria primo classificato in Regione

Luceria vivere il passato e progettare il futuroImportante riconoscimento al concorso “Giovani per il Territorio”, bandito dall’IBC della Regione Emilia-Romagna, per il gruppo di lavoro di cui è responsabile scientifico la prof.ssa Alessia Morigi

PARMA – Il Progetto “Luceria: vivere il passato e progettare il futuro”, che vede come ente partner per la sezione di archeologia classica il Dipartimento di Antichistica, Lingue, Educazione, Filosofia – A.L.E.F. (responsabile scientifico prof.ssa Alessia Morigi), si è classificato primo tra i 58 presentati in regione per il concorso “Giovani per il Territorio”, bandito dall’IBC-Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna e destinato a sostenere associazioni di giovani ricercatori nella realizzazione di dieci progetti innovativi per la valorizzazione e gestione di uno o più beni culturali in Emilia-Romagna.

Nell’area archeologica di Luceria, in territorio reggiano, il Gruppo Archeologico VEA, fondato da ex allievi dell’Università di Parma, allestirà un laboratorio sperimentale sulle tecniche di costruzione romane preliminare ad un nuovo progetto di studio e valorizzazione dell’abitato, che si concluderà con la ricostruzione di una porzione dell’insediamento antico con case e botteghe prospettanti sulla via.

Il progetto coinvolgerà gli studenti archeologi dell’Università di Parma, che contribuiranno alle attività scientifiche del laboratorio, all’allestimento dell’area archeologica e alla creazione di percorsi didattici e divulgativi per diffondere la cultura della tutela dei beni archeologici nel loro territorio di appartenenza.