Parma: Piano Caldo, ecco a chi fare riferimento

Comune-di-ParmaPARMA – E‘ scoppiato il caldo. Il Comune ha predisposto un piano ad hoc per garantire la tutela di anziani e persone fragili. Per affrontare i primi giorni di intensa canicola è possibile fare riferimento ai numeri utili, attivi 24 ore su 24; il monitoraggio degli anziani soli è assicurato anche tramite i medici di famiglia e grazie alla collaborazione con il volontariato a supporto dei servizi. Il Distretto di Parma, composto dai Comuni di Parma (capofila), Colorno, Mezzani, Sorbolo e Torrile e dall’Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma, in collaborazione con l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, ha attivato tutte le misure utili per contrastare le ricadute legate agli inconvenienti della stagione estiva. In linea con quanto previsto dalla Regione Emilia – Romagna, infatti, sono state predisposte una serie di misure, concordate a livello distrettuale, per prevenire e alleviare i disagi che le forti ondate di calore possono causare agli anziani. Tutte queste misure vanno ad aggiungersi alla rete dei servizi già attivi, con la previsione di potenziare i servizi domiciliari già esistenti e le accoglienze temporanee in strutture residenziali protette, come le Case Residenza.

Numeri utili Grazie alla collaborazione dell’Assistenza Pubblica di Parma e di Colorno e della Croce Rossa di Sorbolo, si sono attivati anche quest’anno, fino al 16 settembre, numeri telefonici ai quali gli anziani possono telefonare 24 ore su 24 compresi i giorni festivi. Gli anziani del Comune di Parma hanno a disposizione il numero verde 800.977995, quelli dei Comuni di Colorno, Torrile e Mezzani possono rivolgersi all’Assistenza Pubblica di Colorno al numero 0521.815583, quelli di Sorbolo alla Croce Rossa di Sorbolo al numero 0521.697019. A questi numeri di riferimento rispondono operatori volontari che provvedono a segnalare ai servizi competenti le singole situazioni o ad attivare, se necessario, un intervento d’urgenza.

Materiale informativoSono state predisposte locandine con tutti i consigli utili per evitare i rischi connessi al grande caldo, esposte nei luoghi frequentati dalle persone anziane (Cup, farmacie, Comitati anziani…).

Monitoraggio anziani soli – L’Ausl e i Comuni del Distretto richiederanno ai medici di famiglia di segnalare situazioni a loro note di persone sole in condizioni di fragilità per garantire un più completo monitoraggio.

VolontariatoAnche quest’anno importanti realtà del volontariato (per Parma: Assistenza Pubblica, Auser- Filo d’argento, Coordinamento Provinciale Centri Sociali, Comitati Anziani e Orti, Centro Sociale Il Tulipano, Servizio Spesa Solidale- San Leonardo, il Cubo- Coordinamento Comitato Anziani trasporti Polo Montanara, Ser.Mo.Sol. e l’Associazione S.E.I.R.S.- Croce Gialla Parma; per Sorbolo e Mezzani: Croce Rossa sezione di Sorbolo, Auser, Centro sociale ricreativo culturale autogestito e il Circolo Arci Capanna Verde; per Colorno e Torrile: Assistenza Pubblica di Colorno, Auser) garantiscono la collaborazione con i Servizi per fornire interventi di supporto agli anziani soli, soprattutto per il disbrigo delle pratiche della vita quotidiana.

La popolazione residente nel Distretto di Parma al 31.12.2015 era di n. 221.321 persone, di cui con età uguale o superiore ai 75 n. 26.201.

SCHEDA AGGIUNTIVA

Dati sugli anziani dei Comuni di Parma, Colorno, Mezzani, Sorbolo e Torrile

Nel Comune di Parma le persone con età uguale o superiore ai 65 anni al 31.12.2015 erano di 43.448 unità (22,66 % della popolazione). Alla stessa data, gli anziani con età uguale o superiore ai 75 anni erano 23.338 (12,17 % del totale).

I cittadini anziani che nell’anno 2015 si sono rivolti per la prima volta al Servizio Sociale professionale nei Poli Territoriali per richiedere supporto sono stati 1.643.

Gli anziani in carico al Servizio Sociale del Comune nel 2015 sono stati 3.316, di cui 867 soli, cioè privi di rete familiare.

Nel Comune di Colorno le persone con età uguale o superiore ai 65 anni al 31.12.2015 erano di 1.732 unità (19,04 % della popolazione). Alla stessa data, gli anziani con età uguale o superiore ai 75 anni erano 943 (11% del totale).

I cittadini anziani che nell’anno 2015 si sono rivolti per la prima volta al Servizio Sociale professionale per richiedere supporto sono stati 65.

Gli anziani in carico al Servizio Sociale del Comune nel 2015 sono stati 160, di cui 15 soli, cioè privi di rete familiare.

Nel Comune di Mezzani le persone con età uguale o superiore ai 65 anni al 31.12.2015 erano di 570 unità (17 % della popolazione). Alla stessa data, gli anziani con età uguale o superiore ai 75 anni erano 272 (8% del totale).

Nel Comune di Sorbolo le persone con età uguale o superiore ai 65 anni al 31.12.2015 erano di 1.936 unità (20 % della popolazione).

Alla stessa data, gli anziani con età uguale o superiore ai 75 anni erano 1.003 (10% del totale).

I cittadini anziani che nell’anno 2015 si sono rivolti per la prima volta al Servizio Sociale professionale dei Comuni di Mezzani e Sorbolo per richiedere supporto sono stati 73.

Gli anziani in carico al Servizio Sociale dei Comuni nel 2015 sono stati 305, di cui 23 soli, cioè privi di rete familiare.

Nel Comune di Torrile le persone con età uguale o superiore ai 65 anni al 31.12.2015 erano di 1.201 unità (15,6 % della popolazione). Alla stessa data, gli anziani con età uguale o superiore ai 75 anni erano 598 (8% del totale).

I cittadini anziani che nell’anno 2015 si sono rivolti per la prima volta al Servizio Sociale professionale per richiedere supporto sono stati 17.

Gli anziani in carico al Servizio Sociale del Comune nel 2015 sono stati 111, di cui 9 soli, cioè privi di rete familiare.