Piacenza, “C’è un uovo in biblioteca” alla Passerini Landi

Domani l’inaugurazione della mostralogo comune Piacenza

PIACENZA – Sarà inaugurata domani, venerdì 18 dicembre alle 12, all’interno del percorso espositivo di “Semi di carta” (prorogato sino al 30 aprile 2016), la mostra “C’è un uovo in biblioteca”, allestita nei locali della Passerini Landi nell’ambito del progetto legato all’opera “Favole” dell’artista Romano Bertuzzi, collocata in via definitiva alla Cavallerizza. Interverranno, nell’occasione, l’assessora alla Cultura Tiziana Albasi, il sindaco di Calendasco Francesco Zangrandi, il direttore del Consorzio di Bonifica di Piacenza Massimo Bonacini e lo stesso artista Romano Bertuzzi.

Già a partire dalle 10, si terranno letture a tema e percorsi di vista guidata a “Semi di carta”, mentre al taglio del nastro della nuova mostra seguirà, alle 12.30, un aperitivo con brindisi di Natale offerto da Mossi 1558 e Cantine Romagnoli.

Accanto all’inserimento, nella rassegna “Semi di carta”, di un focus incentrato sulla pollicoltura e la produzione di uova nel contesto agricolo territoriale, nei mesi di dicembre e gennaio anche alcuni incontri del ciclo “Un pomeriggio da favola”, realizzati dalla sezione ragazzi “Giana Anguissola”. In prima linea anche la biblioteca “Corrado Confalonieri” di Calendasco, che nei prossimi mesi realizzerà cinque progetti: “Uova volanti in libri stravaganti”, “Le uova nei Semi di carta”, “Tra il dire e il fare”, “Uova fresche” e “Mi invento un uovo, tra letture animate, laboratori di cucina e attività creative, visite a una fattoria didattica e un concorso di disegno.

L’iniziativa è resa possibile anche grazie al sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano e della Fondazione Architetti di Parma e Piacenza.