Parma, Cittadella dei Ragazzi : partiti i lavori per un 1 milione e 500 mila euro

presentazione Cittadella dei RagazziPARMA – La “Cittadella dei Ragazzi” sarà pronta entro l’autunno del prossimo anno: la ristrutturazione dell’ex ostello del parco della Cittadella sarà un luogo vocato per bambini e famiglie, ma anche per giovani, studenti, anziani. Insomma un grande punto di aggregazione e di incontro per i frequentatori del Parco urbano più caro ai parmigiani. Il progetto è stato illustrato dal sindaco Federico Pizzarotti, dall’assessore ai lavori pubblici Michele Alinovi, dall’architetto Guido Canali e dall’ingegner Francesco Canali della Canali Associati srl che hanno seguito il progetto di riqualificazione, nell’auditorium della scuola Don Milani, accolti dalla dirigente scolastica Alessandra Melej, ieri sera.

Si tratta di un progetto innovativo volto a fare dell’ex caserma prima e ex ostello poi un punto di produzione creativa e culturale e, in prospettiva, anche un punto di riferimento per i podisti. Il progetto di riqualificazione, redatto dalla Canali Associati, è frutto di un attento studio storico e filologico che è partito dalle vecchie mappe della fortezza farnesiana con riferimento anche a planimetrie recuperate nell’archivio militare di Roma. Si tratta di uno studio molto dettagliato che prevede la rinascita di un luogo che diventerà un punto di riferimento importante per il territorio.

al via i lavori per la Cittadella dei RagazziRipensare uno spazio costruito come l’ex ostello della Cittadella in dialogo con lo spazio urbano esistente ha portato all’individuazione di una soluzione che sia il più possibile fruibile e utile alla cittadinanza anche in base alle esperienze che Parma, come ha sottolineato l’assessore Alinovi, ha fatto in passato attraverso la realizzazione dei centri giovani del Bizzozero, di via Oradour e del Cinghio.

Il progetto è stato illustrato nelle sue linee di sviluppo dall’architetto Guido Canali che ha posto l’accento sul rapporto dialettico tra la parte costruita e suoi interni e l’esterno: il grande giardino che verrà realizzato nella parte di fronte all’edificio che costeggia i bastioni. Si tratta di un giardino che sarà luogo di svago ma anche di apprendimento e quindi didattico e che nasce dallo studio dei tracciati delle fondamenta della vecchia caserma che un tempo si trovava in quel luogo e che verranno ripresi nel suo allestimento.

L’edificio si presenta come un grande parallelepipedo diviso in due zone quella sulla sinistra vicino alla rampata dei bastioni è la più antica, quella più a destra è la parte più recente. Al piano terra della struttura nella parte più antica verranno ricavati laboratori per bambini e spazi gioco, oltre ai servizi e locali accessori e un ascensore. Sempre in questa parte, una stanza, la più esterna, verrà adibita a spogliatoio con armadietti per i podisti.

Nella parte nuova, sempre a piano terra, sarà presenta un grande open space che verrà strutturato per accogliere attività legate a famiglie e bambini: per incontri ed attività esperienziali. Sempre al piano terra del salone è previsto un bar caffetteria. Il grande open space, simile ad un ampio salone, sarà sormontato da un soppalco, aperto al centro. Lì potranno trovare posto attività di lettura, una biblioteca di quartiere. Sarà uno spazio in cui le persone potranno fermarsi a leggere un libro oppure, grazie ai collegamenti ai internet, usare il computer un po’ come in un internet point.

Per il futuro, come ha precisato l’ingegner Francesco Canali, non è esclusa la possibilità di usare gli spazi del primo piano, nella parte più antica della caserma, come spazi a servizio dei podisti, appositamente dedicati.

Il Parco della Cittadella riveste un’importanza particolare per l’Amministrazione che ha dedicato molta attenzione alla manutenzione del verde e che continuerà a farlo, come ha precisato l’assessore Alinovi: il Comune ha già appaltato il rifacimento del fondo dell’ingresso monumentale del Parco. Inoltre per il 2016 sono stati stanziati oltre 500 mila euro per interventi di manutenzione straordinaria volti alla sistemazione degli impianti di illuminazione e di interventi di sistemazione della parti ammalorate della fortezza.

Il sindaco, Federico Pizzarotti, ha parlato di un progetto di riqualificazione che guarda la futuro, partendo proprio dalle esigenze dei giovani. Alla serata hanno preso parte anche l’assessore al welfare Laura Rossi ed ha visto l’apporto di Alessandra Migliavacca esperta di verde e di giardini che si è soffermata sul ruolo del nuovo giardino funzionale alla struttura.