Oggi a Ferrara ‘Il neo futurismo’ raccontato da Giuseppe Pietroni

pietroni_FERRARA – Ha per titolo ‘Il neo futurismo: la fonte universale’ il saggio di Giuseppe Pietroni che sarà presentato oggi, lunedì 22 maggio 2017, alle 17, nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara).

Nel corso dell’incontro dialogheranno con l’autore Riccardo Roversi, Raimondo Galante e Paolo Orsatti. Interverrà inoltre Fiorella Govoni, nipote di Corrado Govoni.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori

Il saggio “Il neo futurismo: la fonte universale” è contenuto nella Enciclopedia Universale Palatina edita da Associazione Culturale Il Symposiacus, rivisitazione del futurismo attraverso le lenti della cultura umanistica.

Nel terzo millennio è fondamentale capire il vero volto del progresso, dell’emancipazione, della civiltà universale.

È un saggio originale e unico nell’ambito di una enciclopedia che contiene tutto lo scibile più avanzato e che influirà lungo il corso del XXI secolo.

“Nella letteratura mondiale, molti saggisti hanno trattato temi della massima rilevanza per le sorti dell’Umanità creando capolavori insigni per forza e originalità. Ad un ideale elenco, se così possiamo definirlo, va aggiunto il contributo del Maestro Giuseppe Pietroni”. (Lucrezia Maggisano – Corriere di Roma)

Giuseppe Pietroni, nato a Milano, risiede nel Veneto. Ha pubblicato “Memorie e orizzonti”, “Il cosmo: la via del tempo” e “Canti del silenzio”, “Oltre Spoon River (Cerchi massimi e assoluti). In qualità di critico d’arte collabora con riviste in Italia e all’estero tra le quali “Il ponte italo-americano”, “Il club degli autori”, “Nuova Comunità”, “Il Simposiacus” e “Fiori del male”.

Nei quarantaquattro anni di attività del poeta veneto spiccano due importanti riconoscimenti: “Pioniere della Cultura Europea” e “Sommi Lauri di Roma” ricevuti al Campidoglio