“Metti una sera alle Mattarella” parlando di coding

Incontri rivolti a famiglie, studenti, docenti e a tutti gli interessati. Il primo appuntamento venerdì 28 ottobre alle 18 con Alessandro Bogliolo

MODENA – Realizzare un’idea passando dall’intuizione alla soluzione di un problema. Il pensiero computazionale è proprio questo, cioè la capacità di elaborare procedimenti costruttivi a supporto della fantasia e della creatività.

Il Coding, il linguaggio di programmazione, permette di sviluppare il pensiero computazionale in modo coinvolgente e intuitivo a qualsiasi età. In pratica insegna a pensare in modo algoritmico, ovvero ad arrivare alla soluzione di un problema concatenando una serie di azioni semplici per costruire un risultato complesso.

Venerdì 28 ottobre alle 18 presso l’Auditorium della scuola Mattarella di via Piersanti Mattarella 145, sarà Alessandro Bogliolo, docente dell’Università di Urbino, autore di “Coding in your classroom now”, a spiegare l’importanza del pensiero computazionale nella scuola del presente e del futuro

L’iniziativa “Coding in scena” rientra nell’ambito di Metti una sera alle Mattarella: incontri e confronti verso una Scuola Attiva organizzati dall’Istituto Comprensivo 3 e dall’Istituto Comprensivo 6 che dedicano serate di formazione rivolte a famiglie, docenti, studenti e a tutti coloro che desiderano conoscere, approfondire e incontrarsi parlando di Scuola e non solo.