Marano, chiude il Festival del teatro ragazzi

Marano Teatro ragazziSpettacoli e un incontro con i campioni dello sport

MARANO (MO) – A Marano il Festival del teatro dei ragazzi si conclude in questo fine settimana proponendo un programma di eventi che parte venerdì 6 maggio (dalle ore 20.30 al centro culturale di Marano, ingresso gratuito) con un incontro pubblico dedicato al tema del rapporto tra teatro e sport, filo conduttore di questa 32^ edizione della rassegna, che vede come ospiti Luciano Gigliotti allenatore di due campioni olimpici di maratona, Alessandro Lambruschini campione europeo di atletica, e Adriana Serra Zanetti, campionessa di tennis, che condivideranno con i ragazzi le emozioni e la passione per lo sport; a seguire due rappresentazioni: il Centro i Tigli di Savignano sul Panaro presenta “Eppydemic.dens” e la scuola primaria di Marano presenta “Un orologio abbastanza rotto”.

Per la rassegna mattutina dedicata alle scuole, sempre venerdì 6 maggio, sono previsti gli spettacoli del gruppo Cag di Montagnana (Padova) con “La Dama in nero” e della compagnia Arcobaleno di Cormano (Milano) con “La luna è di tutti”.
Sabato 7 maggio alle ore 20.30, sempre al centro culturale di Marano, il cartellone propone lo spettacolo “Bande! La solita storia di Giulietta e romeo?” della scuola media di Marano e “Un reality da paura” del gruppo “Gli Strabilianti”.
Il Festival, è promosso dal Comune di Marano sul Panaro, dall’Unione di Comuni Terre di Castelli e dalla Fondazione di Vignola con il supporto degli sponsor Conad Marano ed Hera, con il patrocinio dell’Ufficio scolastico regionale.

Hanno partecipato quest’anno 800 ragazzi appartenenti a oltre 30 gruppi teatrali scolastici provenienti da tutta Italia che hanno presentato 45 produzioni nei teatri di Marano sul Panaro, Savignano e di Vignola, con rappresentazioni dedicate alle scuole durante il giorno e in serata aperte a tutti.
Gli eventi serali del fine settimana conclusivo sono anche le ultime occasioni per arricchire il proprio carnet da “Spettatore scelto”, iniziativa promossa con il sostegno del Gruppo Hera che premia, con un vero e proprio diploma e con tanti simpatici gadget, i ragazzi che avranno assistito ad almeno quattro di questi spettacoli.