Lunedì 25 luglio si accende l’autovelox in tangenziale di Modena

Il Comando della Municipale raccomanda: “Prudenza alla guida e occhio alla velocità”. In quel tratto della Carducci il limite è di 70 chilometri orari

comune di Modena logoMODENA – Lunedì 25 luglio entra a tutti gli effetti in funzione l’autovelox fisso collocato sulla tangenziale Carducci; da lunedì, quindi, le rilevazioni effettuate daranno luogo alle contestazioni degli illeciti legati al superamento del limite di velocità che in quel tratto della tangenziale è di 70 chilometri all’ora.

Lo annuncia il Comando della Polizia municipale di via Galilei che raccomanda prudenza alla guida e rispetto dei limiti di velocità come misura di prevenzione nell’ambito della sicurezza stradale.

L’autovelox si trova sulla carreggiata in direzione Bologna, nei pressi dell’uscita 6 che porta al cavalcavia di via Nonantolana, prima dell’inizio della tangenziale Pasternak.

La collocazione dell’apparecchio, così come previsto da una delibera di Giunta, rientra nell’ambito del Piano per la sicurezza stradale, ed è finalizzata a prevenire e ridurre l’incidentalità, di cui l’eccessiva velocità è tra le cause principali, migliorando le condizioni di sicurezza di tutto l’arco nord della tangenziale. Prima dell’installazione, il Comune di Modena si è confrontato con la Prefettura rispetto al nuovo posizionamento dell’apparecchio.

L’autovelox, l’unico fisso presente in città, misurerà la velocità dei veicoli in transito sulla carreggiata, non sulla rampa di uscita. Lo strumento è segnalato da tre coppie di lampeggianti, rispettivamente 1 chilometro, 700 metri e 300 metri prima della postazione di rilevamento della velocità. L’installazione dei cartelli di avviso è avvenuta in occasione di un più complessivo intervento sulla segnaletica verticale nell’anello delle tangenziali, che è stata aggiornata secondo le più recenti normative.