L’anniversario della Liberazione di Modena si celebra il 22 aprile

Giovedì 20 Consiglio comunale dedicato. Le manifestazioni anticipate nel giorno della Liberazione di Modena per la visita del Presidente della Repubblica il 25 aprile a Carpi

Liberazione-29aprile-BottiMODENA – Si svolgono sabato 22 aprile, anniversario della Liberazione di Modena dal nazifascismo, le celebrazioni che tradizionalmente si svolgono il 25 aprile in piazza Grande a Modena per la Festa della Liberazione. La ragione è quella di consentire ad autorità e cittadini di accogliere a Carpi il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in visita nel modenese proprio per celebrare l’anniversario della sconfitta della dittatura e l’arrivo di libertà e democrazia. La festa per il 72° anniversario della Liberazione inizia però giovedì 20 aprile con il Consiglio comunale dedicato, prosegue nei giorni successivi con i percorsi commemorativi e la deposizione di corone alle lapidi e ai cippi, e il pranzo della Liberazione, previsto per martedì 25 aprile così come il tradizionale appuntamento pomeridiano con la Festa per tutti in piazza XX Settembre, e si conclude in maggio, con una serie di iniziative tra le quali, mercoledì 10, “No rogo”, la commemorazione del rogo nazista dei libri non graditi avvenuto a Berlino nel 1933.

gina borelliniGiovedì 20 aprile, alle 17.30, il Consiglio comunale celebra l’anniversario con una seduta dedicata a “Liberazione e ricostruzione” durante la quale sono previsti gli interventi della presidente Francesca Maletti, del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, di Lorenzo Bertucelli, professione di storia contemporanea. Nell’occasione sarà presentato anche il video che rielabora in forma teatrale le testimonianze sull’esperienza femminile nella ricostruzione realizzato dagli alunni della 5ª B della scuola primaria Giovanni XXIII con la docente Rosa Cervoni nell’ambito del progetto “#cittadine. I segni nelle comunità e sulle città”.

Sabato 22 aprile le celebrazioni si aprono alle 8 con la Biciclettata sui luoghi della Resistenza di Gabriella Degli Esposti, Medaglia d’oro al Valor militare (ritrovo alla Polisportiva Modena est). La mattinata prosegue con la sfilata corteo con la Banda cittadina Ferri lungo via Emilia centro, corso Canalgrande, via Università; alle 9 la Messa in Duomo; alle 9.45 in piazza Torre l’omaggio al Sacrario della Ghirlandina e alla Lapide a ricordo degli ex Internati Militari con la deposizione di corone. Alle 10.15, all’Ateneo in via Università, 4 viene deposta una corona alla Lapide di Mario Allegretti – Medaglia d’oro al Valor Militare, così come un’altra corona alle 10.30 alla Lapide per Modena medaglia d’oro sullo scalone del Palazzo comunale in piazza Grande dove, alle 11, si svolge la manifestazione conclusiva. Prima del discorso di Gian Carlo Muzzarelli, sindaco di Modena e presidente della Provincia, interviene Francesco Martinelli, presidente della Consulta provinciale degli studenti.

Le iniziative rientrano nel programma del Comitato per la memoria e le celebrazioni del Comune di Modena che si può consultare o scaricare dal sito internet del Comune (www.comune.modena.it).