Fico e i progetti di sviluppo e rigenerazione si presentano al Mipim di Cannes

MIPIM CannesDal 15 al 18 marzo Area Metropolitana, Bologna Welcome, Caab, istituzioni e imprese della città saranno protagonisti del principale salone internazionale dell’immobiliare

BOLOGNA – BolognaWelcome e CAAB promuovono la presenza di Bologna metropolitana al Mipim, il salone internazionale dello sviluppo, della finanza e degli investimenti immobiliari, in programma a Cannes dal 15 al 18 marzo prossimi. Il mondo delle istituzioni e delle imprese della città sarà al Palais des Festival con il Comune di Bologna, CAAB – Centro Agroalimentare Bologna e FICO Eataly World: il Parco del cibo è stato selezionato da una giuria internazionale tra i finalisti del Mipim Awards 2016, nella sezione Best Futura Mega Project, tra 230 proposte di 43 Paesi, ed è in gara come miglior progetto di sviluppo cittadino del prossimo futuro, accanto a quelli di Parigi, Istanbul e della Svezia. La Fabbrica Italiana Contadina è in lizza anche per il People’s Choice Award, il premio scelto dagli internauti che tutti possono votare on line fino a lunedì 14 marzo su http://mipim-peoples-choice-award.com/projects/fico-eataly-world.

Si tratta di un’occasione importante per presentare a una platea estremamente qualificata, composta dai vertici internazionali del settore Real Estate di oltre 90 Paesi del mondo, i progetti di sviluppo e rigenerazione urbana e le innumerevoli opportunità di investimento che offre il territorio di Bologna. A partire da FICO, dove troveranno posto 40 fabbriche rappresentative dell’evoluzione delle migliori realtà produttive del Paese, 25 ristoranti, 7.000 mq di colture, 400 di stalle, con un indotto di 6 milioni di visitatori, oltre 2.000 aziende rappresentate e 3.000 poti di lavoro.

Nello spazio espositivo “Bologna Metropolitana Area”, insieme a FICO ed ai progetti promossi dall’amministrazione comunale e coordinati dall’Urban Center di Bologna, saranno in vetrina anche quelli di Caab, Bologna Welcome, TPer Acer, Con.Ami, Centergross, Interporto (al quale si sono unite le società Paolo Castelli, di Bologna, Prologis e Vailog di Milano).

I progetti saranno al centro di alcuni eventi di presentazione dedicati agli investitori, che vedranno la partecipazione del Sindaco di Bologna e della Città Metropolitana Virginio Merola. Mercoledì 16 marzo, alle 11,30, la Fabbrica Italiana Contadina sarà protagonista della prima delle conferenze al Padiglione Italia, organizzata dall’Area Metropolitana di Bologna e da Eataly, a cui parteciperanno, oltre a Merola, il presidente del Caab Andrea Segrè ed il fondatore di Eataly, Oscar Farinetti,

Il progetto FICO, nato per iniziativa del CAAB – Centro Agroalimentare di Bologna, è promosso dal Comune di Bologna e sarà gestito da Eataly World, la società costituita da Eataly e Coop. È in corso di realizzazione grazie al Fondo PAI – Parchi Agroalimentari gestito da Prelios SGR.

«Bologna – spiega il Sindaco Virginio Merola illustrando l’iniziativa – è presente a Mipim per raccontare lo sviluppo sostenibile e inclusivo, i progetti infrastrutturali e immobiliari improntati al consumo zero di territorio che riguardano la città e la sua area metropolitana. In particolare – ha aggiunto – gli interventi di trasformazione di aree grandi e piccole ora in disuso, ma che costituiscono una grande opportunità di ammodernamento della città: le aree militari e ferroviarie incluse nel “Piano operativo comunale per la rigenerazione di patrimoni pubblici” (tra cui la ex Staveco, per la quale si è concluso un importante accordo con l’Università); le aree dismesse di proprietà privata, in genere ex industriali o artigianali come Sabiem, Sasib, oggetto di appositi piani attuativi, e altre incluse nel “POC per la qualificazione diffusa del territorio urbanizzato».

«La partecipazione a questa importante manifestazione, frutto di un proficuo lavoro di squadra tra pubblico e privato – conclude il Sindaco – rappresenta un ulteriore passo per aumentare l’attrattività e le visibilità di Bologna in ambito internazionale. Un obiettivo strategico che è nostra intenzione raggiungere con ulteriori azioni e progetti da mettere presto in campo».

«Rinnoviamo l’appuntamento con Mipim, sede di riferimento internazionale per gli investitori di grandi progetti, come FICO Eataly World – spiega Andrea Segrè, presidente di CAAB e del Fondo Parchi Agroalimentari Italiani – Sta crescendo ancora l’interesse verso la nostra iniziativa, che ha catalizzato oltre 100 milioni di euro di investimenti privati: tanto che a breve annunceremo l’ingresso di un ulteriore importante investitore italiano. Cannes sarà anche la sede per lanciare la volata finale verso il completamento della Fabbrica Italiana Contadina: tappa di riferimento sarà l’inaugurazione, ormai davvero imminente, della Nuova Area Mercatale di CAAB, con i più elevati standard funzionali ed energetici a livello europeo. A pochi mesi da Expo, Bologna City of Food si appresta a raccogliere il testimone della mobilitazione planetaria sul cibo e la sostenibilità: CAAB e FICO saranno la “fattoria” vetrina dell’agroalimentare italiano, un settore che già oggi vale oltre 30 miliardi di euro ma che in prospettiva può crescere di molto».

«A Mipim presentiamo un progetto chiave per il futuro del nostro paese – sottolinea il fondatore di Eataly, Oscar Farinetti, che il 16 marzo racconterà FICO al Mipim con Mercola e Segré – FICO sarà un luogo immenso e gioioso, dove i bambini e i giovani potranno capire il grande patrimonio dell’Italia. Una vera e propria scuola dell’agroalimentare che punta ad accrescere la cultura legata al cibo e a far nascere il sentimento di orgoglio delle nuove generazioni». «Il Mipim conferma l’attenzione e l’interesse internazionale per le nostre filiere agroalimentari – aggiunge Tiziana Primori, amministratore delegato di Eataly World Bologna. – un riconoscimento che va anche alle decine di imprese straordinarie, grandi e piccole, ai prodotti ed alle persone eccellenti che a FICO permetteranno di conoscere e vivere le filiere enogastronomiche italiane attraverso 40 fabbriche che rappresentano a tutto tondo l’evoluzione delle migliori realtà produttive del Paese».

Secondo Celso De Scrilli, presidente di Bologna Welcome «uno dei compiti di Bologna Welcome, in quanto Convention and Visitors Bureau della città di Bologna, è quello di promuovere la destinazione a 360 gradi non solo in chiave prettamente di accoglienza turistica. MIPIM rappresenta un evento, anzi – sottolinea De Scrilli – l’evento più importante per presentare l’attrattività del nostro territorio attraverso i progetti dei vari partner che hanno colto questa importante occasione per presentarsi come sistema unico territoriale. Il compito di Bologna Welcome, come strumento operativo a disposizione del territorio, proseguirà anche dopo il MIPIM attraverso un lavoro costante con le realtà economiche locali per valorizzare il tessuto produttivo e fornirà un punto di contatto utile ai potenziali investitori. Queste sinergie garantiranno già nel breve termine un’offerta completa di servizi in grado di intercettare la domanda e l’attenzione degli investitori internazionali».

Ufficio stampa:

Comune di Bologna: cristiano.zecchi@comune.bologna.it – Cristiano Zecchi +39 335 1362368

Caab: ufficiostampa@volpesain.com – Daniela Volpe +39 392 2067895

Relazioni Media FICO Eataly World: media@eatalyworld.it – Paola Minoliti +39 335 7884721 – Silvia Costa

INFO E CONTATTI: www.caab.it www.eatalyworld.it – FB: FICO Eataly World – TW: @eatalyworld – INST: @eatalyworld – G+: eatalyworld – Glossario: #eatalyworld, #awaiteatalyworld