Ferrara: Il rapporto tra ‘Libertà e diritti’ analizzato da Piero Stefani e Paolo Veronesi

tFERRARA – Avrà come tema il rapporto tra ‘Libertà e diritti’ la conferenza di Piero Stefani e Paolo Veronesi in programma oggi, venerdì 26 maggio 2017, alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara).

L’incontro, che sarà introdotto da Ilaria Baraldi, rientra nel ciclo di conferenze sul tema della “Libertà” a cura dell’Istituto Gramsci e dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori

Nelle tradizioni religiose parole come “servizio” o “dovere” sono state a lungo molto più di casa del termine “diritto”. Tuttavia in epoca moderna, superata una forma di aperta ostilità contro chi esaltava i diritti umani al di sopra di quelli di Dio, anche in varie religioni si è progressivamente affrontato l’argomento dei diritti umani.

Tuttavia le strategie non sono omogenee; nel cattolicesimo, per esempio, si sono elaborati i diritti della persona basandosi o sulla cosiddetta legge naturale o sull’idea di creazione, mentre nelle componenti islamiche sensibili a questo tipo di discorso il fondamento dei diritti universali riposa esclusivamente sul Corano. Resta aperta la domanda: in questi ambiti come può articolarsi il rapporto tra diritti e libertà?»

Sul piano giuridico il dibattito sui diritti e le libertà ha poi (e da sempre) suscitato molto interesse e tanti interrogativi. Come e perché essi sorgono? E che differenza intercorre tra i “diritti” veri e propri e le “libertà”? Ha ancora senso distinguere gli uni dalle altre? Come cambia, nel corso del tempo, l’interpretazione dei diritti fondamentali ospitati in Costituzione? E cosa accade quando un caso pratico impone di bilanciare più diritti contemporaneamente?