A Ferrara il 24 settembre: “AutoMotoStoriche in Centro Storico”

Evento promosso dal Club Officina Ferrarese, da Ospitalità Estense e da Ascom Confcommercio Ferrara

conferenza_automoto22settembreFERRARA – Tornano a rombare in centro storico – sabato 24 settembre – le auto e le moto storiche.
Un evento – promosso dal Club Officina Ferrarese, da Ospitalità Estense e da Ascom Confcommercio Ferrara con il supporto del Centro Porsche di Bologna – che è stato presentato oggi (22/09) alla stampa nella sede dal Club.
La manifestazione “AutoMotoStoriche in Centro Storico” permetterà di ammirare circa 150 vetture storiche (dagli anni ’20 fino agli anni ’90 del secolo scorso) parcheggiate nel cuore di Ferrara (visibili a partire dalle ore 10 fino alle 19.00 in piazza Trento e Trieste e corso Martiri della Libertà)
Ma non solo: saranno inoltre visibili moto d’epoca e da competizione, ed ancora le popolari due ruote Vespa con una ventina di modelli a partire dal 1948 fino ai giorni nostri.

“L’edizione 2016 – ha spiegato Riccardo Zavatti presidente di Officina Ferrarese – è davvero una tradizione, da non perdere , tra l’altro quest’anno in piena concomitanza con il Mercato Europeo si uniscono la passione per l’enogastronomia locale ed internazionale al fascino per i motori davvero di casa qui a Ferrara. Insomma tanti motivi per venire in città e trascorrere un fine settimana più che interessante” Tra le autovetture presenti sono da segnalare una Dodge Torpedo degli anni ’20 (perfettamente restaurata) oltre ad una rara BSA. Tra le macchine da circuito spicca una Formula Italia (anni ’70/’80) che correva nel campionato che vedeva tra i driver Michele Alboreto, ed anche Formula 850. Alfa Romeo sarà poi presente in modo massiccio con tutta la gamma dagli anni ’50 fino al ’90. Un quadro completato da una importante esposizione di vetture della Porsche (dagli anni ’50 e sempre fino agli anni ’90). Senza dimenticare il mondo delle popolari Vespe rappresentato in conferenza dal segretario del Vespa Club, Martin Dallago.

Dal saluto di Zavatti alle parole dell’assessore allo Sport Simone Merli: “La nostra è una città che fa dell’Ospitalità e dello Sport un vero e proprio vanto: ringrazio tutti i soggetti promotori di questa iniziativa che anno dopo anno riesci sempre ad affascinare, ogni anno sempre più, i ferraresi ed i turisti. E’ un impegno che come Pubblico sosteniamo e che deve proseguire per rendere Ferrara ancora più attraente con mille occasioni di interesse per tutti”.

A Filippo Orlandini (presidente di Ospitalità Estense) il compito di illustrare le iniziative a corollario: “Si tratta innanzitutto di una manifestazione che anno dopo anno attrae un interesse crescente dal territorio certamente non solo provinciale. Tra le iniziative laterali il concorso fotografico che anche quest’anno sarà su Instagram (#AutoMotoStoricheFe2016) senza dimenticare la possibilità di tour per i turisti con macchine d’epoca per apprezzare la città, a cura dell’Officina Ferrarese” (per maggiori informazioni www.automotostoricheferrara.it).

La conclusione nelle parole di Giulio Felloni, presidente provinciale di Ascom Confcommercio Ferrara (e presidente onorario del Club) che ha espresso tutto il suo plauso: “AutoMotoStoriche in Centro Storico si conferma una manifestazione ricca di eventi e di interesse in grado di coniugare sport, cultura e turismo. Ferrara vanta peraltro un invidiabile tradizione storica nel campo dei motori – e Felloni ha concluso – una tradizione che meriterebbe una promozione ancora maggiore allo scopo di creare flussi turistici dedicati specie dall’estero dove il Made in Italy si traduce per l’appunto in motori oltre che gastronomia e moda”.