Consegnati a Parma i premi Cug sulla parità di genere

Vincitrici Marica Maria Musumarra, Claudia Ferelli e Alessandra Martelloni

comune di Parma logo

PARMA – Sono andati a Marica Maria Musumarra, Claudia Ferelli e Alessandra Martelloni i “Premi CUG dell’Ateneo di Parma per tesi di laurea”, banditi dal Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni dell’Università di Parma e destinati a tesi di laurea sui temi di genere e pari opportunità.

Questa mattina la consegna dei riconoscimenti nell’Aula dei Filosofi dell’Università, nel corso di una cerimonia cui hanno partecipato la presidente del CUG Lucia Silvotti e le tre componenti della commissione giudicatrice: la Pro Rettriceper l’Area Didattica e servizi agli studenti Maria Cristina Ossiprandi, la delegata del Rettore a Diritto allo studio e benessere studentesco Lorella Franzoni e Laura Kramer, docente del Dipartimento di Scienze medico-veterinarie e membro del CUG.

L’iniziativa, nata per sensibilizzare gli studenti sulla parità di genere valorizzando le migliori tesi dell’Ateneo aventi come tematica il genere femminile nei suoi aspetti culturali, sociali, economici, istituzionali, politici o giuridici, era indirizzata a studenti che avessero conseguito la laurea in una sessione dell’anno accademico 2013/2014.

Assente Marica Maria Musumarra (cui è andato il premio per la tesi “Madre e Angelo del Focolare: da donna (solo) di casa a donna (non solo) in carriera”, corso di laurea magistrale in Giornalismo e cultura editoriale, 110 e lode), hanno ritirato i riconoscimenti Claudia Ferelli (tesi “Pratiche quotidiane di accoglienza per donne e bambini: un’osservazione partecipante”, corso di laurea magistrale in Psicologia, 110 e lode), e Alessandra Martelloni (tesi “L’immagine della donna in “Famiglia Cristiana” negli anni 70”, corso di laurea in Beni artistici, teatrali, cinematografici e dei nuova media, 110 e lode). A ciascuna delle premiate sono andati 1.500 euro.

La commissione ha inoltre voluto riconoscere il valore dei lavori di altre tre partecipanti al bando, con una menzione speciale: Francesca Paterlini (tesi “Etica e democrazia della cura nell’opera di Joan Tronto”, corso di laurea in Studi Filosofici), che ha ritirato l’attestato, Laura Criscuolo (tesi “Media e stereotipi di genere”, corso di laurea in Servizio sociale) e Vanessa Ferrari (tesi “Le quote di genere negli organi di governo aziendali. Alcune riflessioni”, corso di laurea magistrale in Amministrazione e direzione aziendale), invece assenti.