Cesena, Viaggio fra i tesori della Malatestiana

comune di Cesena logoAlla scoperta dei codici riguardanti il medico forlivese Girolamo Mercuriale conservati in Malatestiana con il dottor Giancarlo Cerasoli. Conferenza dell’Associazione Amici della Malatestiana domenica 6 marzo alle ore 10.30 – Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana

CESENA – Un nuovo appuntamento con il “Viaggio fra i tesori della Malatestiana”, promosso dall’Associazione Amici della Biblioteca Malatestiana.

Domenica 6 marzo, a partire dalle ore 10.30, nella Sala Lignea della Biblioteca, il dottor Giancarlo Cerasoli guiderà il pubblico alla scoperta di un piccolo, ma interessantissimo fondo, costituito da nove codici manoscritti, compilati tra la fine del Cinquecento e l’inizio del Seicento, che riguardano opere del medico forlivese Girolamo Mercuriale.

Nato nel 1530 a Forlì, Mercuriale fu tra i più importanti esponenti dell’umanesimo medico della seconda metà del sedicesimo secolo. A 25 anni si laureò in filosofia e medicina a Venezia e, successivamente, si dedicò soprattutto all’insegnamento medico nelle Università di Padova, Bologna e Pisa. La sua fama fu così alta da essere interpellato dai papi Gregorio XIII e Gregorio XIV e dall’imperatore Massimiliano II, e intrattenne rapporti con molti scienziati, filosofi, letterati dell’epoca, fra cui Galileo Galilei.

Modernissimo il tema dell’opera che lo fece conoscere ai contemporanei: si tratta del De Arte Gymnastica, in cui Mercuriale prende in esame i vari modi in cui l’attività motoria influisce sulla salute, svolgendo una funzione preventiva e terapeutica.

Nella sua relazione, il dottor Cerasoli tratteggerà il ritratto di questo personaggio, sicuramente meritevole di essere riscoperto, e offrirà una panoramica delle sue opere per concentrarsi poi sui manoscritti conservati in Malatestiana. Sarà l’occasione anche per conoscere un capitolo sconosciuto ai più della storia della medicina.