Cesena, “Sulle tracce di Archimede. Viaggio nella Biblioteca Malatestiana”

Marino Biondi, Gian Italo Bischi ed Enrico Gamba presentano comune di Cesena logoil libro e dvd scaturiti dallo spettacolo di inaugurazione della nuova Malatestiana: Sabato 5 dicembre, ore 16.00 – Centro Culturale San Biagio – Cesena

CESENA – Sabato 5 dicembre alle ore 16 nella Sala Rossa del Cinema San Biagio verrà presentato il libro “Sulle tracce di Archimede. Viaggio nella Biblioteca Malatestiana” di Gabriele Marchesini, con l’introduzione di Carlo Pedretti. Lo presenteranno Marino Biondi dell’Università di Firenze, Gian Italo Bischi e Enrico Gamba del’Università di Urbino. L’iniziativa è promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Cesena, dal Centro Interuniversitario di Ricerca in Filosofia e Fondamenti della Fisica (di cui il Comune di Cesena è membro insieme ad un pool di Università italiane) e dal Dipartimento di Scienze pure e applicate (Dispea) dell’Universita’ di Urbino.

Il libro contiene il copione redatto da Gabriele Marchesini, autore del testo e regista dello spettacolo, intitolato “L’infinito prima di noi” che venne rappresentato nel dicembre 2013, in occasione dell’inaugurazione della Nuova Malatestiana, e poi replicato per le scuole, nell’ambito della stagione di Teatro Ragazzi del Bonci, nel marzo 2014. L’introduzione è firmata da Carlo Pedretti, il maggiore tra gli studiosi di Leonardo da Vinci, che ha assistito insieme ad un gruppo di esperti di Archimede, della fisica classica, del Rinascimento scientifico, all’iniziativa. Il professo Pedretti nel suo testo presenta alcuni dei temi di riflessione che saranno approfonditi nell’incontro di sabato 5 dicembre.

Nella sua prima rappresentazione “L’infinito prima di noi” si è presentato come spettacolo itinerante all’interno degli spazi della Biblioteca Malatestiana di Cesena: un viaggio nella scienza, ma anche una presentazione originale della splendida Biblioteca antica. Dalle pagine dei codici, dai plutei secolari, dalla sale silenziose spuntano i personaggi, da Lucrezia Borgia a Violante Malatesta, da Leonardo da Vinci a Cesare Borgia, da Federico Commandino ad Archimede, alla ricerca di testi misteriosi nascosti o addirittura dimenticati, mentre un magico Custode, emblema di tutti i conservatori dei preziosi tesori dell’antica “Libraria Domini”, conduce i lettori e gli spettatori alla riscoperta delle grandi idee della scienza antica e moderna e della rinascita umanistica. In allegato al testo dello spettacolo, commentato da note esplicative e completato dalle note di regia, c’è anche un dvd che propone una versione dello spettacolo ripresa dal vivo nei giorni di rappresentazione, nel dicembre 2013.

Gabriele Marchesini, regista e attore teatrale, ha diretto e firmato anche programmi televisivi e radiofonici per la Rai. In campo internazionale nel 2014 ha realizzato una “Madama Butterfly” di Giacomo Puccini in Giappone (Kyoto) e in Cina ha inaugurato il Festival di Macao con la ripresa del “Don Chisciotte” di Giovanni Battista Martini.