Bologna: Question Time, chiarimenti su Palazzo Bentivoglio

piazza Maggiore BolognaBOLOGNA – L’assessore Riccardo Malagoli, ha risposto alla domanda d’attualità delle consigliere Paola Francesca Scarano e Lucia Borgonzoni (Lega Nord) su Palazzo Bentivoglio.

La risposta è stata letta in aula dall’assessore Bruna Gambarelli.

La domanda della consigliera Scarano

“Alla luce dell’articolo di stampa pubblicato dal Corriere di Bologna, che ci consegna l’ennesima immagine di bivacco e degrado in uno dei più prestigiosi palazzi della città. Chiedo al Sindaco e alla Giunta un parere politico nel merito; come s ‘intenda garantire un contrasto serio e mirato verso un simile degrado; come s’ intenda intervenire sui vari aspetti coinvolti, dall’inciviltà di una parte della cittadinanza, alla mancanza di contenitori per raccolta carta alle misure verso le attività commerciali presenti in zona, specie quelle di take away; se ci sia l’intenzione, da parte dell’Amministrazione, di posizionare delle telecamere e cartelli anti bivacco oltre a garantire il controllo serale da parte dei vigili urbani”.

La domanda della consigliera Borgonzoni

“Ci sono bivacchi a Palazzo Bentivoglio ed in Piazza Verdi.
Il Sindaco di Firenze ha deciso di agire bagnando marcipiedi e sedute di Firenze. Sono a chiedere una valutazione politica amministrativa della proposta e se una iniziativa del genere che già l’allora Sindaco Guazzaloca adottò in Piazza Verdi non possa essere una strada percorribile almeno in alcune zone cittadine, almeno a terra ed in caso di risposta affermativa dove ha intenzione di attuarle”.

La risposta dell’assessore Malagoli, letta in aula dall’assessore Gambarelli

“Gentili consigliere Borgonzoni e Scarano, in merito alle Vostre domande sul degrado di Palazzo Bentivoglio si espone quanto segue.

Parto dalle considerazioni sui provvedimenti annunciati dal Sindaco di Firenze Dario Nardella e resi noti attraverso la stampa. Il Comune di Bologna non ha nessuna progettualità di questo tipo e pongo alla vostra attenzione un paio di considerazioni: il turismo nella nostra città sta crescendo e questo è sotto gli occhi di tutti ma ad un ritmo ancora lontano da realtà come Firenze e Venezia. Il nostro obiettivo va in una direzione esattamente diversa, promuovere un turismo sostenibile che continui a essere volano economico senza gli esiti delle città che dal turismo sono state usurate. Inoltre, se permette, mi chiedo, ma è un ragionamento quasi di buon senso: quanta acqua servirà per questi interventi? In particolare quale sarà la loro utilità nel periodo estivo quando l’acqua evapora subito?

Per quanto riguarda il resto delle domande espongo alcune informazioni sulla raccolta rifiuti. Per il servizio di raccolta dei rifiuti il passaggio degli operatori di Hera avviene nella fascia notturna dalle 2.30 alle 3.30, i ripassi pomeridiani verso le 14 e le 18: questo servizio è mirato alla raccolta e spazzamento stradale ed anche alla rimozione di tutti gli oggetti che possono essere abbandonati anche non sulla strada, ma come in questo caso, su sedute, panchine e altro. Aggiungo che i rifiuti vengono rimossi anche da luoghi, come palazzo Bentivoglio, che sono dei condomini. Saprete che il progetto dei residenti per la protezione della seduta è stato bocciato dalla Soprintendenza e il Condominio sta progettando un nuovo intervento da sottoporre all’approvazione.

La raccolta della carta nel centro storico viene effettuata con ritiro dei sacchi una sera alla settimana ma è un servizio rivolto ai cittadini residenti ed alle utenze non domestiche e non agli utilizzatori temporanei, ed in ogni caso i cartoni della pizza possono essere conferiti come carta solo se non eccessivamente sporchi o contenenti ancora materiale organico.

Infine informo che in via Belle Arti sono già installate delle telecamere e che i reparti territoriali della Polizia Municipale pattugliano normalmente anche quella parte di zona universitaria”.