Il sottopasso di via Rizzoli in comodato d’uso alla Cineteca

5

Approvata dalla Giunta la convenzione. Contestualmente si avvia il cantiere per la costruzione della pensilina in Piazza Re Enzo e della scala d’accesso al Modernissimo e al Sottopasso

BOLOGNA – Il 2021 si chiude lanciando uno sguardo sul futuro del grande progetto per la riqualificazione del Sottopasso di via Rizzoli e del Cinema Modernissimo che nel 2022 troverà il suo compimento: è stata infatti deliberata la convenzione tra il Comune di Bologna e la Fondazione Cineteca di Bologna per la cessione in comodato d’uso del Sottopasso di via Rizzoli e, contestualmente, avviato il cantiere per la costruzione della nuova pensilina in Piazza Re Enzo e della scala che diventerà il nuovo accesso sia al Cinema Modernissimo, sia all’area espositiva del Sottopasso.
Una vocazione, quella del Sottopasso per le mostre, già messa in evidenza dal successo delle esposizioni dedicate agli inventori del cinema, i fratelli Lumière (Lumière, l’invenzione del cinematografo, nel 2016), e alla storia per immagini della nostra città (Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi, nel 2017), e che dal 1° marzo 2022 si rinnoverà con una nuova mostra, sempre prodotta dalla Cineteca, questa volta in occasione dei 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini, avvenuta, naturalmente a Bologna, il 5 marzo 1922. Con la mostra dedicata a Pasolini riprenderà quindi vita il Sottopasso di via Rizzoli, in attesa dell’apertura, sempre nel 2022, del Cinema Modernissimo.
Dal sottopasso di via Rizzoli al Cinema Modernissimo, una nuova area dedicata alle arti, un nuovo spazio che arricchisce la mappa culturale della città e che permetterà di scoprire arte e cultura con nuovi percorsi e opportunità.