18 ragazzi della comunità ‘A. Merlara’ di Savignano sul Rubicone, in volo coi soci del Rotary Club Rimini Riviera

10

RIMINI – Diciotto ragazzi della comunità socio educativa ‘A. Merlara’ di Savignano sul Rubicone hanno vissuto un’esperienza che sarà difficile dimenticare, grazie all’iniziativa voluta dal Rotary Club Rimini Riviera insieme ai piloti e gli aeroplani della Eagles Aviation Academy e dell’Aero Club di Fano.

Ai ragazzi è stata infatti offerta l’opportunità di volare e di passare una giornata in allegria, pranzando insieme a istruttori e soci del Rotary. Tre gli aeroplani a disposizione, coordinati dal Presidente del Rotary Club Rimini Riviera, Marco Alessandrini, per tanti anni pilota di aerei militari e civili.

L’Istituto Maestre Pie dell’Addolorata opera a Savignano sul Rubicone dal 1851 ed è fortemente radicato nel tessuto socio-educativo del territorio con numerosi servizi (comunità educativa residenziale “Angelica Merlara”, Comunità per mamme con bambini e gestanti “Casa di Miriam”, appartamenti per neo maggiorenni,) tutti nati sulla base del Carisma educativo della fondatrice M. Elisabetta Renzi rivolti ai bambini, giovani e famiglie in situazioni di disagio e difficoltà di ogni genere.

L’attività psicologica all’Interno della Comunità Socio-Educativa “A. Merlara”, si svolge a diversi livelli di intervento e dipende dalle caratteristiche del Servizio di appartenenza. I servizi presenti all’interno della

“Abbiamo visto il mondo dall’alto, è stato bellissimo ed emozionante” il commento unanime di ragazzi che nella quotidianità vivono in un luogo d’accoglienza per i minori in particolari condizioni esistenziali e per i quali attualmente non è proponibile la condizione famigliare.

È in questo percorso verso la migliore condizione possibile che s’è inserita una giornata che rimarrà scolpita nella loro memoria, quasi come voler lasciare la difficoltà a terra e liberarsi in volo con leggerezza.

“È stato gratificante vederli sorridenti – il commento di Marco Alessandrini – ma in realtà sono loro che hanno regalato a noi una grande soddisfazione e l’occasione di renderci conto quanto nelle piccole cose ci sia spesso l’opportunità per regalare una grande felicità”