Workshop “Contemporary Design in Historic Centres. Ferrara: a city full of void”

Un evento per conservare e rivitalizzare aree storicamente consolidate e allo stesso tempo vulnerabiliPorta Paola Ferrara

FERRARA – Il tema dell’edizione 2016 del Workshop internazionale “Contemporary Design in Historic Centres. Ferrara: a city full of void” verte sulla trasformazione e l’adattamento dei centri storici per uno sviluppo urbano innovativo. L’evento si sta svolgendo presso il Dipartimento di Architettura del nostro Ateneo fino al 10 luglio 2016, che coinvolge 37 studenti e 8 docenti provenienti da differenti realtà accademiche e culturali quali Brasile, Georgia, India, Nuova Zelanda e Italia.

 Gli studenti cercheranno di riscoprire il valore della città in un frammento di tessuto urbano in cui le mura storiche costituiscono il confine tra la parte antica di Ferrara e la città nuova, per creare progetti di valorizzazione e riqualificazione volti a facilitare anche l’accesso al trasporto individuale e ai mezzi pubblici. L’area di interesse è quella di Porta Paola, una delle porte d’ingresso del centro storico della città estense, per ideare una proposta di riqualificazione della zona compresa tra Piazza Travaglio e Via dei Baluardi, e che include anche l’ingresso al parco delle mura storiche e il baluardo oggi utilizzato come parcheggio e spazio di mercato temporaneo.

Fondamentale presupposto per l’iniziativa è stato il riconoscimento nell’area in oggetto, di una possibile futura valorizzazione per creare uno spazio d’incontro e di possibile scambio: si tratta infatti di una zona filtro tra il centro storico della città e la successiva espansione urbana fuori le mura, oggi ridotto ad un’area poco valorizzata che potrebbe prendere però nuovo aspetto in una visione urbana più organica.