Winter village, La via Zamboni e Art City: un fine settimana in zona universitaria

street framesBOLOGNA – Nel fine settimana di Art City la zona universitaria e piazza Verdi saranno uno degli snodi della vasta offerta cittadina.

L’associazione PeacockLAB che gestisce il Winter Village ha organizzato una serie di appuntamenti rigorosamente a ingresso gratuito.

Dal 1 al 10 febbraio il container arte del Guasto village sarà uno delle tappe del progetto PubbliCITTA’ di Serendippo con la mostra “The Carousel” che riflette sulla pubblicità rappresentandola come una contemporanea tortura e facendola dialogare con l’immaginario medievale.

lo slancioVenerdì 2 febbraio alle 18 al Teatro Comunale la performance collettiva “Papercut” di Francesca Arri: la burocrazia come arma di disinformazione e il suo effetto sulla vita delle persone e sui bisogni come lavoro, famiglia e salute.

Sabato 3 e domenica 4 febbraio alle 15 “Il giardino del riciclo” trasformerà la piazza in un piccolo angolo green per i laboratori di riciclo creativo dedicati a bambini da 3 a 10 anni e alle loro famiglie.
Al sabato ci sarà la lettura di “Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza di Luis Sepúlveda seguito da un laboratorio mentre domenica i bambini sono invitati a portare sassolini, foglie, cortecce e fili d’erba per creare un grande collage con elementi della natura.

Domenica 4 febbraio alle 15.30 in piazza Verdi “Il gran buffet magico”. Due clown girovaghi, il Bianco e il Rosso, sostano in una città con il loro circo ultra piccino e riescono, attraverso la magia, a creare un grande buffet per tutti i gusti e i generi. Ingresso libero fino a un massimo di trenta persone, un box permetterà di lasciare un contributo per la compagnia.

luca_pozzi_thegrandfather_platform_wilson_tour_8_512x342_ff1732a4a244b7a99faadd3e91aadbb5Per il programma de La via Zamboni il fine settimana di Art City prevede tre progetti site specific: l’installazione pubblica Street/Frames a cura di Giuseppe De Mita promossa in collaborazione con Home Movies visibile dal 1° al 28 febbraio; Alessandra Messali propone Lo Slancio, un’incursione museografica all’interno della collezione del Museo della Specola di Palazzo Poggi, a cura di Giulia Morucchio e Irene Rossini; The Grandfather Platform è un progetto pensato appositamente dall’artista Luca Pozzi per la sala dei Carracci di Palazzo Magnani come una vera e propria opera site specific, capace di fare dialogare l’antico con il contemporaneo, il mondo e la storia del Rinascimento con quello delle ultime scoperte scientifiche.