“Voci dietro il sipario”: in mostra i segreti del teatro dei burattini

maf_facciataLa mostra fotografica che da domenica 1° maggio sarà visitabile nella sala espositiva del MAF

FERRARA – Ha per titolo “Voci dietro il sipario” la mostra fotografica che da domenica 1° maggio sarà visitabile nella sala espositiva del MAF – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese di San Bartolomeo in Bosco. La rassegna è frutto di un reportage fotografico realizzato nel 1992 da Andrea Inglese durante gli spettacoli che la Compagnia burattinesca “La Risata” ha portato in scena al Teatro Stabile dei burattini bolognesi.

Le suggestive immagini in bianco e nero furono scattate da un allora giovane appassionato di teatro popolare, Andrea Inglese, oggi apprezzato poeta, nonché docente all’Università Sorbonne Nouvelle di Parigi III. Le sue inedite fotografie fanno ora parte della prestigiosa collezione “Fantuzzi-Pazzaglia” di Bologna. Riccardo Pazzaglia ne ha curato una selezione a fini espositivi, che sarà ufficialmente presentata al MAF domenica 8 maggio, in occasione della cerimonia di consegna dei Premi nazionali “Ribalte di Fantasia”, riservati ai copioni inediti dell’odierno teatro dei burattini, dalla tradizione alle nuove esperienze culturali.

Le immagini di Andrea Inglese esplorano “dall’interno”, ossia da dietro il sipario, il suggestivo mondo dello spettacolo dei burattini che, in quegli anni, annoverava ancora autorevoli personaggi della tradizione, come la Compagnia “La Risata”, diretta da Demetrio “Nino” Presini e composta da Sara Sarti e dal figlio Patrizio Presini. La mostra “svela” tra l’altro le modalità con cui gli artisti propongono al loro pubblico uno spettacolo tradizionale di burattini a guanto. Tra le immagini è presente anche un ritratto di un allora giovanissimo Riccardo Pazzaglia che, qualche anno più tardi, è divenuto erede artistico del maestro Nino Presini fondando una sua compagnia, “I Burattini di Riccardo”.

A ingresso libero, la mostra “Voci dietro il sipario” sarà visitabile fino al 19 maggio prossimo ed è promossa dal Comune di Ferrara, dal MAF e dall’Associazione omonima. Questi gli orari di visita: da martedì a venerdì dalle 9 alle 12; festivi dalle 15,30 alle 18,30.