Viabilità, incontro con Anas su manutenzioni e opere

Canaletto UccellinoI sindaci:”Presenteremo piano con tutte le richieste”

MODENA – I Comuni modenesi attraversati dalla statale 12 presenteranno all’Anas, entro i primi giorni febbraio, un proprio elenco di interventi di manutenzione, ritenuti assolutamente prioritari, in vista della programmazione dei lavori dell’Anas regionale.

L’impegno è scaturito nel corso di un incontro che si è svolto nei giorni scorsi tra sindaci e rappresentanti degli enti locali dei Comuni attraversati dalla statale 12 e i responsabili dell’Anas dell’Emilia Romagna, tra cui il capo compartimento Matteo Castiglioni, per fare il punto sulla situazione sulle manutenzioni e sulle opere in programma non ancora eseguite.

Anas ha assicurato che «nelle prossime settimane sarà definita la programmazione pluriennale per la manutenzione straordinaria e, al fine di recepire le istanze del territorio, saranno valutate anche le relative richieste e suggerimenti degli enti locali modenesi, sulla base delle priorità e delle risorse disponibili».

Come ha sottolineato Maino Benatti, consigliere provinciale con delega alla Viabilità, «nelle scorse settimane abbiamo scritto all’Anas una lettera per riprendere un dialogo sugli interventi di manutenzione per garantire maggiore sicurezza e scorrevolezza su un’arteria fondamentale per l’economia modenese e sul futuro di diverse opere attese da tempo. Con questo incontro abbiamo constatato la disponibilità dei vertici Anas a prendere in considerazione fin da ora le richieste dei sindaci che presenteremo nei prossimi giorni con il coordinamento della Provincia».

Nel corso dell’incontro, i rappresentanti dei Comuni hanno anticipato alcune indicazioni tra cui spiccano, oltre alla manutenzione generale della statale, la messa in sicurezza della frazione di Colombaro a Formigine e di Torre Maina a Maranello, l’attraversamento di Medolla, la situazione delle case cantoniere a Mirandola.

Per quanto riguarda, invece, le nuove opere da realizzare, Anas ha espresso l’impegno a lavorare con gli enti locali, definendo le priorità, per l’inserimento nei prossimi piani finanziari degli interventi in fase di progettazione preliminare come le varianti di Mirandola e Montale. L’intervento sulle curve dei Carrai a Pavullo è invece in fase più avanzata, grazie anche alla convenzione tra Anas e Comune, ed è possibile che l’appalto possa essere avviato già nel corso dell’anno.

Nel corso dell’incontro è stato fatto il punto sulle altre opere tra cui le tangenziali Sorbara e S.Prospero, l’attraversamento di Lama Mocogno, il potenziamento del tratto tra Modena e Albareto della statale 12 e la rotatoria tra la stessa statale e la provinciale 468 a Medolla.

Infine Anas ha preso atto della richiesta della Provincia di trasferire alla stessa Anas la competenza del tratto della Modena-Sassuolo da Baggiovara a Casinalbo.