Verso il primo Biciplan della città di Bologna

Verso il primo Biciplan della città di BolognaAl via lunedì 4 aprile in Salaborsa il percorso partecipato per il piano della mobilità ciclabile cittadina

BOLOGNA – Lunedì 4 aprile alle ore 17.30, in Auditorium Enzo Biagi di Salaborsa, piazza Nettuno 3, si terrà l’evento di lancio del percorso di costruzione del Biciplan, il nuovo piano della mobilità ciclabile della città di Bologna.

Saranno presentati i contenuti generali del lavoro di redazione del Biciplan, l’organizzazione operativa del processo e il calendario delle attività della prima fase.

Interveranno: il Sindaco Virginio Merola e l’assessore alla Mobilità e Trasporti Andrea Colombo.

Tutta la cittadinanza e le associazioni sono invitate a partecipare.

Il Biciplan è un progetto del Comune di Bologna realizzato attraverso Urban Center Bologna. Con l’iniziativa in salaborsa prende il via la fase operativa del processo di redazione del Biciplan, lo strumento di programmazione che coordinererà tutti gli interventi sulla ciclabilità bolognese: dalla riqualificazione dei percorsi ciclabili esistenti alla realizzazione dei nuovi, dal progetto di segnaletica e riconoscibilità degli itinerari alla creazione di servizi e allo sviluppo di idee per la comunicazione.

Attraverso questo strumento, sarà formulato un elenco dettagliato delle azioni da compiere nei prossimi anni, individuando le priorità e quantificando le risorse necessarie.

Per la redazione del Biciplan si è svolta nel corso del 2015 una gara pubblica con cui è stato selezionato un gruppo di consulenti esterni per lavorare a diretto contatto con il territorio.
La fase operativa che prende avvio ad aprile 2016 durerà sei mesi e si concluderà con la stesura finale del Biciplan.

Il processo di redazione del Biciplan sarà aperto e partecipato e prevede la realizzazione di un laboratorio pubblico in cui i cittadini saranno chiamati a confrontarsi sulle principali tematiche della ciclabilità bolognese e una serie di incontri nei quartieri della città in cui saranno analizzate zona per zona criticità e proposte.