Verso il nuovo ospedale di Cesena: al via il percorso di progettazione partecipata

Appuntamento alle ore 18 del 30 maggio nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana, per un incontro pubblico promosso da Comune e Ausl Romagna

comune-cesenaCESENA – Sta per aprirsi la fase di progettazione partecipata per il futuro nuovo ospedale di Cesena, sulla base dell’impegno preso nei mesi scorsi da Amministrazione di Cesena e Ausl Romagna.

Infatti, quando a febbraio fu presentata ufficialmente l’area individuata, posta a cavallo della “Gronda –Bretella”, il Sindaco Paolo Lucchi, di concerto con il Direttore Generale dell’Ausl Marcello Tonini, espresse la volontà di allargare il più possibile il confronto sul progetto, coinvolgendo direttamente tutte le categorie interessate.

Dopo la conclusione del lavoro di analisi sul funzionamento dei reparti del Bufalini da parte del Comitato cittadino per il nuovo ospedale, e mentre i tecnici sono già al lavoro per predisporre il progetto edilizio, ora è arrivato il momento di aprire questo nuovo capitolo.

Ad avviare questo percorso di progettazione partecipata sarà un confronto pubblico che si terrà alle ore 18 del 30 maggio nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana, per iniziativa del Comune di Cesena e dell’Ausl Romagna.

All’incontro interverranno, per il Comune, il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi, l’Assessore alla Sanità Simona Benedetti e l’Assessore alle Politiche di Qualificazione Urbana Orazio Moretti, mentre per l’Ausl Romagna ci saranno il Direttore Generale Marcello Tonini, il Direttore Sanitario Giorgio Guerra, il Responsabile del Dipartimento Risorse Strutturali e Tecnologiche Stefano Sanniti e il Responsabile della Progettazione e Sviluppo Edilizio Enrico Sabbatini.

“Sarà l’occasione – anticipano il Sindaco Lucchi e gli Assessori Bnedetti e Moretti – per raccogliere le necessità, le istanze, i suggerimenti di quelli che utilizzeranno la nuova struttura, e cioè gli operatori sanitari che opereranno al suo interno, e i cittadini, che dovranno servirsene.

Fin da quando abbiamo intrapreso il cammino verso la realizzazione di un ospedale nuovo abbiamo indicato la necessità di raggiungere questo traguardo epocale in modo condiviso, nella consapevolezza che non si tratta solo di definire la pianificazione urbanistica e la progettazione edilizia, pure importantissime, ma di impegnarsi per dare le migliori risposte possibili alle reali necessità dei cesenati.

L’incontro del 30 maggio segnerà l’avvio di questa nuova fase e il confronto prenderà le mosse, molto concretamente, dall’analisi svolta nei mesi dal Comitato cittadino sull’attuale funzionamento del Bufalini, per identificare le esigenze della nostra sanità e quali caratteristiche strutturali debba avere il nuovo ospedale per poterle soddisfare”.