Vende noci abusivamente, sequestrate 37 confezioni

Polizia autovetturaLucchi: “La lotta contro il commercio abusivo mira anche a reprimere la concorrenza sleale, a difesa dei commercianti che rispettano le norme”

CESENA – Vendeva noci sul ciglio della strada, lungo la via Ravennate. Ma quando una pattuglia del nucleo di Polizia commerciale ha chiesto all’ambulante di verificare i documenti, è saltato fuori che l’uomo era privo della necessaria autorizzazione amministrativa per il commercio. E quando gli è stata contestata la violazione, il venditore abusivo ha perso le staffe, dando in escandescenze e rendendo difficile l’intervento degli agenti.

É successo nella tarda mattina di martedì scorso, durante la normale attività di controllo del territorio da parte del nucleo di Polizia commerciale. Per fortuna, nel giro di breve tempo la situazione è tornata alla normalità.

A seguito delle irregolarità rilevate, all’uomo sono state sequestrate 37 confezioni di noci. I prodotti sono stati inviati all’Asl per valutarne la commestibilità; se non risulteranno problemi, verranno poi destinate ad enti senza scopo di lucro.

“Questo episodio – sottolinea il Sindaco Paolo Lucchi – rientra nell’ambito dei maggiori controlli sui commercianti ambulanti che la Polizia Municipale sta mettendo in atto, così come da tempo richiedono le Associazioni del commercio. Se, infatti, l’obiettivo primario è, come sempre, quello di far rispettare le regole, la lotta contro il commercio abusivo mira anche, da un lato, a reprimere la concorrenza sleale, a difesa dei commercianti che rispettano le norme, ma anche a tutelare i consumatori, perché i circuiti commerciali fuori dalla filiera di mercato, oltre a non avere la possibilità della tracciatura dall’origine, non possono avere la garanzia della qualità alimentare”