Vasco Rossi, cosa succede in città. On line “Modena Comune”

Il numero di maggio del mensile comunale, in distribuzione, si può già leggere e scaricare dal sito internet. A scuola d’estate, notte bianca e accordo con l’Università. A fine mese chiudono le iscrizioni al contest “Standing Ovation” per musicisti e band giovani

Municipio-Comune-ModenaMODENA – Cresce l’attesa e si definiscono i piani per il concerto “Modena Park” dell’1 luglio di Vasco Rossi. Sono disponibili 46mila parcheggi. Il 13 maggio inaugura la grande mostra al Foro Boario e il 20 la sezione al Mata, mentre a fine mese chiudono le iscrizioni al contest “Standing Ovation” per musicisti e band giovani. Al tema è dedicata la prima pagina di “Modena Comune” di maggio, il mensile dell’amministrazione disponibile on line (www.comune.modena.it) e nei prossimi giorni in distribuzione gratuita nelle cassette delle lettere in circa 80 mila copie.

Nel numero di maggio ampio spazio anche a scuola e welfare, con le aperture estive di materne e nidi d’infanzia e con gli aiuti per l’affitto a chi è in difficoltà, oltre alla nascita della Casa della Salute. Inoltre, notizie sulle riaperture e i progetti e cantieri che partono relativi alle chiese del Comune e all’Istituto Venturi di via dei Servi. Nelle pagine interne anche servizi sugli accordi con l’Ateneo che mirano a fare di Modena una città sempre più universitaria. Nelle pagine dedicate alla cultura, l’apertura è dedicata al ritorno, sabato 20 maggio, del “Nessun dorma”, notte bianca modenese in coincidenza con la notte europea dei musei. Doppia pagina sulle iniziative in arrivo con “Mutina Splendidissima” a partire dalla street art 3D di “Varchi nel Tempo” e servizi anche sulla mostra di Vasco, il Festival L’altro suono, e la rassegna di danza al Comunale Pavarotti. Per lo sport una pagina è dedicata al passaggio del Giro d’Italia a Modena e alle iniziative collaterali. Come sempre una sezione è dedicata ai lavori del Consiglio comunale, dalla riqualificazione alla Madonnina al Polo della Cultura Sant’Agostino – Palazzo dei Musei – ex Estense, dalle modifiche allo Statuto comunale al Difensore civico.