Unibo Musei. Illuminazione a led al cappellini e restauro del Pesce Luna allo Zoologico

Università BolognaIl Museo Geologico dell’Alma Mater festeggia le nuove luci della Sala Elefanti e Balene con due aperture straordinarie serali, mentre il Museo Zoologico inaugura il restauro a cantiere aperto di uno dei suoi reperti simbolo

BOLOGNA – Doppio appuntamento inaugurale, giovedì 31 marzo, ai Musei Universitari dell’Alma Mater: la nuova illuminazione a led della Sala Elefanti e Balene al Museo Geologico “Giovanni Capellini” e l’avvio del restauro a cantiere aperto del Pesce Luna che domina l’atrio del Museo di Zoologia.

Finanziata con un contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, la nuova illuminazione selettiva a led della Sala Elefanti e Balene al Museo Capellini (via Zamboni, 63) sarà inaugurata giovedì 31 marzo alle 18.30. Dal giorno successivo, poi, le nuove luci si attiveranno automaticamente in presenza di visitatori. E per far apprezzare al meglio la novità, il Museo Geologico dell’Alma Mater propone anche due aperture straordinarie serali (con visite guidate), sabato 2 e domenica 3 aprile, dalle 19 alle 21.

Sempre giovedì 31 marzo, alle 16.30, nell’Aula Lauree del Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali, in via Selmi 3, sarà invece inaugurato il restauro del Pesce Luna del Museo di Zoologia dell’Alma Mater.

Ritrovato sulle spiagge della riviera adriatica nella prima metà degli anni ’40, il Pesce Luna è oggi uno dei simboli del Museo e sarà interessato da un progetto di restauro a cantiere aperto che consentirà non solo di recuperare l’aspetto originario di questo esemplare, ma anche di osservare da vicino tutte le fasi del processo.

L’intervento, progettato dal Laboratorio di Restauro Ottorino Nonfarmale, prevede una prima fase di pulitura e rimozione del deposito polveroso, per poi procedere con la realizzazione di stuccature e ritocchi di eventuali lacune. Infine, l’applicazione di un fissativo assicurerà una maggiore protezione del reperto negli anni a venire.

Per info: www.sma.unibo.it