Unibo appuntamenti dal cinema alla musica: i prossimi appuntamenti di Zambè

Il mese di luglio parte con una settimana ricca di eventi negli spazi universitari, organizzati dall’Alma Mater nell’ambito di bè-bolognaestate

Slide Show ZambèBOLOGNA – Continuano le serate in Via Zamboni con la rassegna Zambè, organizzata dall’Ateneo e promossa insieme al Comune di Bologna, nell’ambito di bè-bolognaestate.

Martedì 5 luglio, in Piazza Scaravilli, alle 21.30, sarà proiettato il film Mediterranea per la regia di Jonas Carpignano, a cura dell’Associazione studentesca Centro Studi G. Donati.

Mercoledì 6 Luglio, doppio appuntamento nel Cortile del Pozzo di Palazzo Poggi, per la sezione “Teatro”: Storie di corte e di cortili, alle 18.00, a cura di Giampiero Pizzol e Laura Aguzzoni (Associazione Compagnia Bella) dedicate ai bambini; alle 21, invece, Elena Bucci leggerà Natalia Ginzburg.

Giovedì 7 Luglio, per la sezione Incontri & Musica, nel Cortile d’Ercole di Palazzo Poggi, alle 21 si esibirà l’ Ottetto di fiati del Collegium Musicum Almae Matris e a seguire l’incontro dedicato alle “Battaglie” con Giovanni Brizzi.

Venerdì 8 Luglio, alle 21.45, in Piazza Scaravilli, Vito interpreterà “Le petit Nicolas”, racconti di Goscinny & Sempè con le immagini tratte dal film di Laurent Tirard, a cura di Patàka con la collaborazione di Cronopios. L’evento con Vito fa parte della rassegna di Ivano Marescotti e Ifigenia Kanarà “Lo schermo sul leggio: ciò che non hai mai visto in un libro e mai letto in un film”, che intende interpretare, per mezzo di attori, le pagine più significative di un famoso romanzo intrecciandole alle sequenze del film tratto da quel medesimo romanzo, in una sorta di rinvio costante tra parola letta e parola rappresentata.

Zambè nasce con lo scopo di aprire via Zamboni alla città, in un processo di riqualificazione che proseguirà ben oltre questi mesi. Le serate estive devono diventare un momento di condivisione culturale dove il pubblico entra a contatto con la multiforme attività dell’Ateneo, nello spirito della condivisione di esperienze e di intrattenimento.

Il programma è realizzato grazie al contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna (main sponsor) e con il sostegno del Gruppo Unipol.