Ultimo appuntamento con le narrazioni venerdì 26 agosto, con il vice sindaco Maisto

Da ‘L’Albero delle storie’ un arrivederci al prossimo anno

albero-storie-agosto2016FERRARA – Ultimo appuntamento, venerdì 26 agosto alle 10 alla biblioteca Ariostea, con “L’albero delle storie”, la tradizionale rassegna di narrazione per bambini e ragazzi dai quattro ai dieci anni, che per l’occasione vedrà la presenza anche del vice sindaco Massimo Maisto. Per un’ultima volta, in questa estate 2016, piccoli e grandi potranno ascoltare favole e filastrocche dalla viva voce di abili raccontastorie. Sotto le fronde del grande ginkgo biloba, che dall’alto dei suoi trenta metri sovrasta il giardino della biblioteca Ariostea, si alternerà infatti un’eclettica formazione di narratori composta dalla scrittrice Rita Montanari, vincitrice del Premio Niccolini e autrice di libri per ragazzi, e da alcuni “genitori raccontastorie” del laboratorio di narrazione “Un abbraccio lungo un libro”, condotto da Silvia Dambrosio nell’ambito delle attività di formazione per i volontari Circi di Estate Bambini 2016.

Anche quest’anno la rassegna, giunta alla sua nona edizione e curata dalle operatrici della Sezione Ragazzi della biblioteca Ariostea, Angela Poli, Dora Martiello e Marcella Sandonati, in collaborazione con l’Associazione Amici della Biblioteca Ariostea, ha offerto ai propri piccoli ospiti la possibilità di immergersi nel magico mondo delle fiabe, per far viaggiare la fantasia attraverso un’attenta selezione di letture. In tanti hanno prestato la propria voce per le narrazioni di queste settimane: Gioia Galeotti, Marcello Brondi, Adriana Trondoli, Francesca Bonora e i giovanissimi componenti della ‘Tana delle Storie’, oltre all’assessora Annalisa Felletti e a Orietta Preti con il suo linguaggio delle mani. Nove gli incontri realizzati nel corso dei mesi estivi, quasi cinquecento, in crescita di anno in anno, i partecipanti, fra bambini, ragazzi, genitori, nonni e tate.

“L’Albero delle Storie – ricordano i curatori – vuole offrire un’intelligente alternativa educativa in un’epoca nella quale dominano smartphone e tablet fin dalla più tenera età”.

Anche al termine di quest’ultimo incontro, come di consueto, i bambini avranno a disposizione matite colorate e fogli da disegno per trasferire sulla carta le immagini e le emozioni evocati dai racconti. Sarà, inoltre, disponibile al prestito una raccolta di libri scelti tra l’ampia dotazione della Sezione Ragazzi dell’Ariostea.
La partecipazione è, come sempre, libera e gratuita.