Turismo. L’impatto dell’industria delle vacanze sull’economia regionale: i dati

Un valore aggiunto di 15,5 miliardi e occupazione per 266 mila addetti: prime anticipazioni di una ricerca dell’Osservatorio turistico. Segno più anche per le presenze in Riviera e nei luoghi di villeggiatura

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – Turismo con il vento in poppa e motore di sviluppo dell’economia regionale. Lo confermano le anticipazioni di una ricerca dell’Osservatorio turistico dell’Emilia-Romagna.

Complessivamente il valore aggiunto delle attività turistiche sul territorio raggiunge i 15,5 miliardi, pari all’11,4% del totale regionale, mentre l’occupazione nel settore riguarda oltre 266 mila persone, il 13,6% della forza lavoro.

L’analisi di questi primi dati e una prima valutazione della stagione turistica saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà oggi, giovedì 29 giugno, alle ore 12.30 nella sala stampa della Giunta regionale dell’Emilia-Romagna, in viale Aldo Moro 52 (13mo piano), a Bologna.

Parteciperanno il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, l’assessore regionale al turismo, Andrea Corsini e il presidente di Unioncamere Emilia-Romagna Alberto Zambianchi.