Tributi locali, l’Amministrazione comunale di Piacenza incontra le categorie dei proprietari e degli inquilini

logo-comune-piacenzaPIACENZA – Nei giorni scorsi, il sindaco Paolo Dosi e l’assessore alla Gestione delle risorse Luigi Gazzola hanno incontrato in Municipio i rappresentanti di Confedilizia, dell’associazione dei proprietari di dimore storiche, nonché del Sunia e di Sicet in rappresentanza degli inquilini. Focalizzato sul tema della Tari (tariffa rifiuti), l’incontro ha fatto seguito a momenti di confronto analoghi che l’Amministrazione comunale ha promosso recentemente con le categorie produttive sullo stesso argomento, a seguito delle richieste avanzate dalle stesse associazioni.
Nella riunione, il sindaco Dosi e l’assessore Gazzola hanno ribadito che la Tari, dovendo coprire integralmente il costo del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, non ha impatto sul bilancio comunale e che quindi la definizione delle tariffe non ha un diretto collegamento con il percorso che porterà alla chiusura del bilancio 2017.
Le rappresentanze delle categorie dei proprietari di casa hanno, da un lato, chiesto di poter partecipare al processo di costruzione e monitoraggio dei costi del servizio rifiuti e, dall’altro, di tenere conto ai fini della tariffa, come già accade in altri enti, delle particolari caratteristiche costruttive delle dimore storiche, soggette a vincoli architettonici.
Da parte dei rappresentanti degli inquilini è stata, inoltre, rimarcata l’importanza di una costante azione di ricerca e recupero dell’evasione fiscale da parte dell’Amministrazione comunale, quale strumento di equità che può portare anche alla riduzione della pressione tributaria sui cittadini.
Le parti hanno quindi concordato che al tavolo di lavoro sui tributi locali, che l’Amministrazione convocherà nel mese di gennaio prossimo, parteciperanno oltre alle categorie economiche anche i rappresentanti dei proprietari e degli inquilini degli immobili ad uso abitativo. Ciò potrà consentire a tutti i soggetti di avanzare proposte su temi di rilevante interesse e un confronto fra tutti i soggetti che, a vario titolo, risultano coinvolti dalle politiche fiscali dell’ente.