Trasporti pericolosi, campagna mirata della municipale di Modena

Sanzioni da 300 a 2 mila euro per chi infrange le regole; può scattare anche la denuncia penale. Nella prima giornata di controlli nessun infrazione rilevata

Alfa-Romeo-Polizia-MunicipaleMODENA – È in corso la campagna mirata della Polizia municipale di Modena finalizzata al controllo dei veicoli che trasportano merci pericolose, i cosiddetti veicoli a regime ADR (Accord Dangereuses Route).

La lista delle merci pericolose, che comprende buona parte dei preparati chimici di uso industriale, è molto lunga ed è individuata da uno specifico accordo sul trasporto di merci pericolose sulle strade, ratificato dall’Italia nel 1957. Le merci sono classificate in nove grandi categorie a seconda del tipo di pericolo che comportano, come esplosione, incendio, radiazioni o intossicazioni.

In Italia la materia è regolamentata dall’articolo 168 del Codice della strada che fissa per le infrazioni sanzioni amministrative che vanno da 160 euro per comportamenti scorretti (per esempio tenere il motore acceso durante lo scarico) ai 2 mila euro per gravi irregolarità sulle autorizzazioni, fino alla denuncia penale per le violazioni in materia di trasporto irregolare di esplosivi e radioattivi. Altre violazioni, che prevedono sanzioni di circa 400 euro, sono legate a incompletezze nella documentazione o nell’equipaggiamento, come la mancanza della scheda di trasporto, dell’estintore o del pannello che segnala pericolo.

Durante i controlli le pattuglie della Municipale fermano e ispezionano i veicoli pesanti che trasportano merci pericolose svolgendo un esame a più livelli. Vengono controllati i documenti dei mezzi specificamente allestiti e certificati per questi trasporti e le autorizzazioni eventualmente necessarie. Quindi viene ispezionato l’allestimento del veicolo, verificando la corretta segnalazione del trasporto con i pannelli di sicurezza e la presenza dei materiali di equipaggiamento e soccorso che devono essere a bordo. Si effettuano, infine, eventuali accertamenti relativi al sovraccarico e a specifiche prescrizioni.

I controlli, che nella prima giornata della campagna non hanno visto elevare sanzioni, saranno effettuati dalla Polizia municipale di Modena durante tutta la settimana e i veicoli potranno essere intercettati lungo l’intera viabilità cittadina.

Obiettivo della campagna, che è alla prima edizione, è verificare la situazione relativa alla sicurezza di trasporti particolarmente delicati che posssono creare situazioni di rischio.