“Tra emancipazione e libertà: la biblioteca delle donne di Parma e i femminismi degli anni Settanta” oggi a Parma

Giovedì 5 aprile, alle 18, Auditorium Casa Matteo Bagnaresi, via Saragat 33/a dialogo con Letizia Artoni, Margherita Braga, Liliana Rampello ed Eugenia Tagliaferri

5 aprile 2018 ParmaPARMA –  E’ in programma giovedì 5 aprile, alle 18, all’Auditorium Casa Matteo Bagnaresi, in via Saragat 33/a, a Parma, l’incontro: “Tra emancipazione e libertà: la biblioteca delle donne di Parma e i femminismi degli anni Settanta” , dialogo con Letizia Artoni, Margherita Braga, Liliana Rampello ed Eugenia Tagliaferri. L’iniziativa è organizzata dal Centro Studi Movimenti e rientra nell’ambito degli eventi promossi dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Parma, per cui sarà presente Nicoletta Paci.

Nel 1979 un gruppo di femministe decise di aprire uno spazio in cui le donne potessero essere libere di confrontarsi e ascoltarsi, discutere e raccontarsi, lontano da logiche maschili e patriarcali e in virtù di nuove pratiche, per dare corpo ad un pensiero che, dopo millenni di subalternità, irrompeva sulla scena pubblica, in ragione della differenza e della libertà femminile.