Tenta furto d’auto, arrestato dagli agenti della Polizia Municipale di Parma

polizia-municipale-PARMA –  Tenta di rubare un’auto nella zona di viale Toschi e viene arrestato dagli agenti della Polizia Municipale.

E’ successo ieri pomeriggio, verso le 15.30, quando una pattuglia del NAV – Nucleo Anti Violenza della Polizia Municipale – è stata allertata da un passante che ha segnalato la presenza di un uomo intento a scassinare la serratura di un’auto parcheggiata nella zona di viale Toschi.

Giunti sul posto, gli agenti hanno constatato che lo scassinatore era riuscito a salire sulla vettura e ne stava ispezionando il contenuto.

Alla richiesta dei documenti, l’uomo si è dato alla fuga. A quel punto, grazie ad alcuni rinforzi, sopraggiunti ne frattempo, l’uomo è stato fermato dagli agenti della Polizia Municipale nei pressi del Parco Ducale e trasportato in Comando per l’identificazione.

Si tratta di un 50enne straniero e irregolare, su cui gravano due provvedimenti di espulsione mai eseguiti, con e una serie di precedenti penali per violenza, detenzione e spaccio di stupefacenti, più volte incarcerato è ricercato anche a livello europeo.

Il Pubblico Ministero di turno, Dottoressa Russo, ha disposto l’arresto dell’uomo.

Assessore Casa: “Ottimo lavoro della Municipale. Sistema penale che non tutela i cittadini onesti, Stato assente”

Al termine dell’operazione non si è fatto attendere il commento dell’assessore Cristiano Casa: “Mi complimento con gli agenti della Municipale, che ancora una volta hanno dimostrato attenzione e professionalità, attraverso un presidio del territorio sempre più capillare e di qualità. Ma se da una parte c’è soddisfazione dall’altra provo rabbia. È stata arrestata una persona irregolare sul territorio su cui pendono due decreti di espulsione e con precedenti gravi. Mentre ogni giorno noi garantiamo sicurezza e controllo, è sotto gli occhi di tutti che il sistema penale italiano non tutela i cittadini onesti. A Roma, purtroppo, si fanno troppe chiacchiere ma c’è poca concretezza, e a farne le spese sono le nostre città. Sulla partita della sicurezza, lo ripeto, il Comune continuerà a esserci con grande attenzione, purtroppo a mancare sono lo Stato e i suoi rappresentanti, questa è la verità d’oro gli occhi di tutti “