“Sviluppo di Metallacrowns porosi e magnetici per applicazioni sensoristiche” finanziato dal Ministero Affari Esteri

Sviluppo di Metallacrowns porosi e magnetici per applicazioni sensoristicheIl progetto verrà sviluppato in collaborazione con il gruppo di ricerca del prof. Vincent L. Pecoraro del Dipartimento di Chimica della University of Michigan

PARMA – Il progetto bilaterale Italia-USA dal titolo “Sviluppo di Metallacrowns porosi e magnetici per applicazioni sensoristiche”, coordinato dal dott. Matteo Tegoni del Dipartimento di Chimica dell’Università di Parma, è stato selezionato dal Ministero degli Affari Esteri come Progetto Bilaterale di Grande Rilevanza per il biennio 2016-2017. Questo progetto verrà sviluppato in collaborazione con il gruppo di ricerca del prof. Vincent L. Pecoraro del Dipartimento di Chimica della University of Michigan a Ann Arbor (USA). Il progetto è uno dei 23 progetti bilaterali inseriti nella Dichiarazione Congiunta di Cooperazione Scientifica e Tecnologica fra Italia e Stati Uniti d’America per gli anni 2016-2017, firmata a Roma il 14 gennaio scorso. Lo stesso progetto ha anche ricevuto contributo finanziario dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale attraverso la Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese.

Il progetto riguarda lo sviluppo di una classe di composti chimici chiamati Metallacrowns, studiati da oltre quindici anni dal gruppo del dott. Tegoni. Essi hanno peculiari proprietà di luminescenza, magnetismo e riconoscimento di ioni, derivanti dalla loro struttura che vede confinati molti ioni metallici in una architettura molecolare di piccole dimensioni. Nello specifico, il progetto bilaterale ha l’obiettivo di sviluppare materiali porosi allo stato solido contenenti unità di metallacrowns i quali abbiano la proprietà di cambiare le loro proprietà magnetiche in funzione dell’assorbimento di molecole ospiti all’interno dei pori del solido. La dott.ssa Vittoria Marzaroli, dottoranda di ricerca, sarà in prima linea nel portare avanti queste ricerche nei prossimi due anni.

L’inizio della collaborazione fra il gruppo del dott. Matteo Tegoni e il gruppo del prof. Vincent L. Pecoraro risale al 2008: da allora vi è stato un costante scambio di personale ricercatore e di studenti di dottorato fra i due laboratori. Attualmente i due gruppi sono anche partner nel progetto europeo Marie Curie IRSES “ METALLACROWNS – metallacrowns-based innovative materials and supramolecular devices”, finanziato nell’ambito del settimo programma quadro dell’Unione Europea per gli anni 2013-2017. Quest’ultimo, coordinato dal dott. Tegoni, vede la partecipazione anche di gruppi di ricerca di Francia, Polonia e Ucraina.

I gruppi del dott. Tegoni e del prof. Pecoraro hanno recentemente pubblicato sulla rivista Chemistry, a European Journal un articolo congiunto riguardante l’isolamento della prima architettura supramolecolare porosa a base di metallacrowns. Il prof. Luciano Marchiò e il dott. Corrado Atzeri del Dipartimento di Chimica dell’Ateneo parmense sono coautori del lavoro (http://dx.doi.org/10.1002/chem.201600562). In particolare il dott. Atzeri, che ha da qualche giorno conseguito il titolo di dottore di ricerca in Scienze Chimiche presso il nostro Ateneo, aveva trascorso nel 2014 otto mesi negli USA per studi e ricerche riguardanti questo progetto.

Questi risultati e queste collaborazioni sono stati infine la base per la firma a inizi 2016 di un accordo quadro di collaborazione per la ricerca e per la didattica fra le due istituzioni (Università di Parma e del Michigan), accordo che costituirà auspicabilmente una base solida per l’implementazione in futuro di nuovi progetti di ricerca e di internazionalizzazione fra i due Atenei.