Summer Doc – Un’Estate Doc di Visioni Musicali

Rassegna di cinema documentario dedicato alla musica italiana: 31 agosto e 14 settembre 2016 Forlì

Foto Summer Doc 2016 ForlìFORLÌ – Mercoledì 31 agosto, nell’ambito di Estate in Barcaccia, avrà inizio Summer Doc – Un’Estate Doc di Visioni Musicali, rassegna estiva di cinema documentario che presenterà due film, uniti da un unico filo conduttore: la musica.

Nelle serate del 31 agosto e del 14 settembre saranno proiettati, rispettivamente, i documentari “FEDELE ALLA LINEA. GIOVANNI LINDO FERRETTI” di Germano Maccioni e “FRANCESCO GUCCINI. LA MIA THULE” di Francesco Conversano e Nini Grignaffini.

Il film “FEDELE ALLA LINEA. GIOVANNI LINDO FERRETTI” è un dialogo intimo con il protagonista, persona pubblica e uomo privato, un uomo che negli anni ha disorientato fan e opinione pubblica manifestando un pensiero libero e forte, senza sottrarsi a critiche e fraintendimenti. Tra le mura di casa ripercorre un intero arco esistenziale: dall’Appennino alla Mongolia, attraversando il successo, la malattia e lo sgretolarsi di un’ideologia. Il ritorno a casa infine, tra i suoi monti, per riprendere le fila di una tradizione secolare. Sullo sfondo il suo ultimo ambizioso progetto, “Saga. Il Canto dei Canti”, opera epica equestre che narra il legame millenario tra uomini, cavalli e montagne. Pensiero politico-intellettuale e attitudine punk, cristianesimo e comunismo, musica popolare e letture salmodianti, palcoscenico e stalla: questioni esistenziali e storie famigliari che tratteggiano un percorso anticonformista, coerentemente controcorrente.

“FRANCESCO GUCCINI. LA MIA THULE” è il racconto di un evento di straordinaria unicità: la registrazione che Francesco Guccini, con i musicisti di sempre, ha fatto all’interno del Mulino di Pavana, sull’Appennino tosco-emiliano, degli otto brani che compongono quello che Guccini ha dichiarato sarà il suo ultimo disco: “L’ultima Thule”.

Dopo aver raccontato nelle sue canzoni e nei suoi libri storie, vite, esistenze in cui molti di noi si sono riconosciuti, Guccini propone ora le sue ultime canzoni nel disco “L’ultima Thule” (mitica e remota isola dei mari del nord), condividendo con chi lo ha sempre amato una dimensione intima e personale come forse mai aveva fatto prima. E infatti la registrazione di questa sua ultima avventura avviene in un luogo a lui molto caro, il Mulino di Pavana, sull’Appennino, dove Guccini ha trascorso la sua infanzia e la sua adolescenza.

Per due serate, quindi, Visioni Musicali intraprende un viaggio attraverso due specifiche dorsali della musica italiana, raccontate attraverso alcuni dei loro protagonisti più efficaci, entrambi legati al territorio emiliano-romagnolo e rappresentativi di attitudini, tempi e interessi differenti, per quanto potenzialmente trasversali: Francesco Guccini e Giovanni Lindo Ferretti.

Raccontare le storie di questi artisti è raccontare anche l’Italia, un’Italia differente per tipologia di pubblico e di contenuti, ma tanto cambiata, negli ultimi anni, da oltrepassare i propri confini musicali e capace di contaminarsi sia culturalmente che anagraficamente.

SummerDoc, ideale continuazione di EstateDoc che negli ultimi anno ha portato il cinema in luoghi non usuali, quest’anno è nel Chiostro del complesso museale del San Domenico, uno spazio contiguo all’allestimento della Cittadella del Buon Vivere approntato sul piazzale antistante il San Domenico stesso, la cosiddetta Barcaccia.

SummerDoc è a cura di Sunset Soc. Coop. e di Sovraesposti Associazione Culturale ed realizzato con il contributo dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Forlì, in collaborazione con D-E.R. Documentaristi dell’Emilia-Romagna, nell’ambito di Estate in Barcaccia.