Storie di migrazione nel “Villaggio fragile” alla Delfini

SIAMO-villaggiofragile-EraldoAffinati3Musica e parole dell’accoglienza in biblioteca sabato 2 dicembre dalle 16.30. Sabato 13 dicembre gran finale con brindisi e concerto

MODENA – Parole e musica dell’accoglienza alla biblioteca Delfini di corso Canalgrande 103 a Modena con “Villaggio fragile. Fai entrare il sole”. Il titolo dell’iniziativa, ideato da Antonio Catalano, fa da cornice a due giornate, a partecipazione libera e gratuita, incentrate sulle storie di migrazione.

Sabato 2 dicembre alle 16.30, nella sede della biblioteca a Palazzo Santa Margherita, il Teatro dell’Orsa propone “C’era e non c’era. Storie venute da lontano”, narrazione teatrale con musica dal vivo per ragazzi a partire dai 7 anni. Nella sala della Biblioteca dei ragazzi, Monica Morini, Ezekiel Ebhodaghe, Annamaria Gozzi e il musicista Djibril Cheickna Dembélé fanno rivivere antiche storie africane tramandate oralmente dai griot, poeti e cantori che presso popoli dell’Africa Occidentale svolgono il ruolo di conservare la tradizione orale degli avi.

SIAMO-villaggiofragile-MarinoSinibaldi1Il programma prosegue alle 18 di sabato 2 in sala conferenze, dove lo scrittore Eraldo Affinati dialoga con il direttore di Rai Radio3 Marino Sinibaldi sulla sua esperienza di scrittore e di educatore. Premio Strega 2017 per “L’uomo del futuro”, sul magistero di don Milani, Eraldo Affinati ha fondato una scuola gratuita di italiano per immigrati gestita da volontari. In omaggio allo scrittore reggiano Silvio d’Arzo la scuola si chiama Penny Wirton, mentre “Italiani anche noi”, che è anche il titolo della conversazione, è il manuale di lingua italiana. L’incontro è realizzato in collaborazione con l’associazione Il Segnalibro.

Mercoledì 13 dicembre alle 18.30, nel chiostro di Palazzo Santa Margherita, musica e brindisi con concerto “Il Maghreb incontra i Balcani” del gruppo “RomArabBeat”.

Le iniziative in programma hanno il sostegno dell’Unione Europea grazie al progetto “Siamo” (Sistema per l’integrazione e l’accoglienza a Modena) e sono dedicate in particolare a quei “ragazzi in cammino”, minori in fuga da guerre, persecuzioni e povertà, protagonisti anche del progetto WelcHome del Comune di Modena, che favorisce il loro inserimento in famiglia.

Info tel. 0592032940. Informazioni online (www.comune.modena.it/biblioteche).